Social Football

Nell’ambito delle attività di responsabilità sociale, la FIGC è impegnata nello sviluppo di iniziative finalizzate a favorire l’inclusione attraverso lo sport. Un percorso di impatto nazionale, che trova in RETE, il riferimento delle diverse progettualità in essere  per la stagione 2020-2021.

Punti cardini della mission federale in termini di iniziative sociali, i progetti Refugee Teams e Freed by Football, entrambi rivolti a minori stranieri non accompagnati accolti in Italia, coinvolti in attività di carattere tecnico e formativo utilizzando il calcio quale strumento per promuovere i processi di integrazione.

Refugee Teams - Lanciato nel 2015 in collaborazione con il Ministero dell’Interno e l’ANCI, e rivolto ai minori stranieri accolti nei Centri SIPROIMI (Sistema di protezione per titolari di protezione internazionale e per minori stranieri non accompagnati) presenti in tutto il territorio nazionale.

Freed by Football - Sviluppato dal 2019  dal Tribunale per Minori di Reggio Calabria e la Federazione Italiana Giuoco Calcio e rivolto ai giovani sottoposti all’istituto della messa alla prova, minori stranieri non accompagnati e minori cresciuti in famiglie mafiose o in contesti di deprivazione socio-familiare.

Social Football
Social Football