I migliori della Serie A

I migliori italiani della 31^ giornata di campionato secondo le valutazioni dei media

Scopriamo cosa ha portato alla ribalta questi sei protagonisti nella consueta rubrica dedicata alla Serie A

venerdì 10 luglio 2020

I migliori italiani della 31^ giornata di campionato secondo le valutazioni dei media

GLI “IN” DEL CAMPIONATO

Simone VERDI (G 7,5; C 7,5; T 7,5)     Torino – Brescia 3-1

È in grande spolvero dl punto di vista aerobico e questo, in una calendarizzazione così serrata, fa tutta la differenza del mondo che, infatti, si vede. Percussioni, bordate dalla distanza, pressing alto: un uomo ovunque. Firma il fortunoso pari e propizia la rimonta. Determinante, senza discussioni.

 

Andrea BELOTTI (G 7; C 7; T 7,5)     Torino – Brescia 3-1

Quando il Toro c’è, lui non manca il colpo. Quinta partita consecutiva a segno, seppur con un facile tap-in stavolta e momento di forma psicofisica in netta ascesa. È il giocatore barometro di Longo e sarà essenziale per dare ai granata un degno epilogo di stagione.

 

Domenico BERARDI (G 7; C 7; T 7)     Bologna – Sassuolo 1-2

Sta completando un campionato di altissimo livello, per numeri e prestazioni. Dopo una prima parte di match senza troppi acuti, sale prepotentemente di colpi mettendo a segno una gran rete, col piede sbagliato per giunta.

 

Alessio CRAGNO (G 7; C 7; T 7)     Fiorentina – Cagliari 0-0

Trascorre oltre tre quarti del match senza particolari sollecitazioni con cui fare i conti ma, alla fine, risponde prontamente all’appello bloccando i pericolosi tentativi di Kouamé e Cutrone. Esserci quando serve, dote essenziale per un portiere di livello.

 

Jacopo PETRICCIONE (G 7; C 7; T 7)     Lecce – Lazio 2-1

È uno di quei giocatori che danno sostanza ad una squadra, spesso con un lavoro oscuro ma non per questo meno cruciale. La sua pressione costante sui portatori di palla laziali è encomiabile. Come pochi, sa insinuarsi nelle pieghe della partita e tenere alta la tensione dei suoi.

 

Mattia PERIN (G 7; C 7; T 7)     Genoa – Napoli 1-2

Mertens e Lozano lo superano ma senza che possa essere lui imputata alcuna responsabilità. Tiene a galla il Grifone salvando il salvabile ed anche di più.