Interviste

Donatello Paone: il Lanciano Special scalda i motori

È già al lavoro Donatello Paone con l’immancabile sorriso di chi ama ciò che fa e si prepara ad organizzare al meglio l’inizio della nuova stagione sportiva del Lanciano Special

lunedì 3 agosto 2020

Donatello Paone: il Lanciano Special scalda i motori

Una stagione che si presenta ricca di novità e che punta a mettersi alle spalle il difficile periodo vissuto. Carico e motivato come sempre, si divide tra lavoro, programmazione e riunioni con l’emozione di chi  non vede l’ora di ricominciare. Da dove ci si era fermati.

“I nostri tre anni di attività hanno testimoniato che alla base di una stagione divertente e 'vincente' ci deve essere un'attenta programmazione condivisa - racconta Donatello - e in questi giorni, con lo staff riunito, ci siamo ritrovati insieme per dare spazio alle tante idee: un vero brainstorming in cui consideriamo le necessità dei nostri gruppi, (al momento sono due i gruppi divisi in funzione dei diversi bisogni personali, ndr ), le modalità ed i tempi di attivazione”.

Da dove ripartire? Come vi state preparando?
“Sicuramente dalla voglia di stare insieme in campo. La stagione passata, il periodo difficile vissuto da tutto il Paese e la conseguente fine di campionato anticipata, ti confesso che ci ha drenato di forze fisiche e mentali. Adesso sappiamo bene che abbiamo una grande opportunità, il momento per tutti di tornare ad essere protagonisti . Siamo impazienti e non vediamo l’ora di ritrovarci.  Nonostante il lockdown, però, non ci siamo mai fermati  in questi mesi di distanziamento: tre allenamenti a settimana on line a distanza con esami finali e cerimonia di condivisione degli attestati, la realizzazione di  diversi video in modalità asincrona e poi la partecipazione alla Challenge TrequARTISTA ideata per tutti i tesserati dalla DCPS. Siamo rimasti sempre connessi ed è la cosa più importante , ma ora si riallacciano gli scarpini  e, dopo una breve pausa, daremo il via a fine agosto alla PreForma in Special Team 2. Sarà un momento di  vera e propria preparazione atletica seguendo le basi teoriche di Alex Frustaci  composta da 5 mattine consecutive strutturate con  allenamenti sul campo, un corso di disegno e uno di fumetto guidato dal maestro Marco Fiorenza che porterà, tra l’altro,  alla realizzazione del logo della nostra associazione.  Tante novità e soprattutto la voglia di metterci in gioco con rinnovato entusiasmo e determinazione. Una nostra grande dote è sempre stata quella di essere equipaggiati di una capiente borsa di tenacia e perseveranza”.

Principali obiettivi e aspettative per la nuova stagione ?
“Al momento il principale è alternare con ponderazione l’attività sul campo a progetti ludici ed integrativi.  Questo sarà il crocevia della nostra nuova stagione.  Personalmente, sono sempre emotivamente troppo preso dalle nostre dinamiche e forse per questo spesso ho tantissime aspettative. La cosa che ho a cuore e mi aspetto è che già da settembre, per esempio, arrivino altri ragazzi a giocare con la nostra squadra e che gli enti e le associazioni ci siano vicine, dando opportunità ai tanti atleti che vorrebbero correre su un campo da calcio. Mi piacerebbe che alcune delle nostre famiglie ci seguissero con più partecipazione e che i loro figli fossero sempre presenti agli allenamenti anche se fuori piove o se inizia a fare freddo. Posso dirne un altro?”

Certo.
“Vorrei che la Lanciano Special arrivasse ad esser rispettata per quella che è e per la grande forza e competenza che ogni anno proponiamo con impegno e sacrificio. Citando Woody Allen penso che 'Se ogni tanto non si hanno delle aspettative deluse, significa che non si sta facendo nulla di innovativo'.  Così continuo a lavorare e a darmi da fare sempre con il sorriso”.

Cosa ti piacerebbe dire ai tuoi atleti in vista di questo nuovo inizio?
“In realtà sono loro che ci videochiamano quasi ogni giorno, proponendo appuntamenti e cene; siamo sempre in contatto e per questo la comunicazione non manca mai. Quando capita di incontrarci  per strada è sempre un momento di festa.  Inoltre, proprio con l'intento di agganciarli alle prossime fatiche, in questa settimana abbiamo avviato il contest: 'Anch'io sto con voi'.  Attraverso un appello tutti i nostri amici e sostenitori, sono stati invitati ad inviare ai ragazzi di Lanciano Special un video di augurio per la stagione che è davvero ormai alle porte. Un'iniziativa che sta facendo registrare un bellissimo risultato e stanno arrivando moltissimi contributi dalle persone di cuore della nostra città, dai tifosi sempre presenti alle nostre iniziative  ed anche dai giocatori professionisti della Lanciano dei tempi della Serie B e che ancora giocano in tutta Italia. Questo ci sta dimostrando ancora una volta quanto affetto ed amore questi ragazzi riescono a captare e rappresenta un  segnale importante che loro, in verità, non saranno mai soli. Perché il calcio a Lanciano è solo di chi si innamora”.