Rete

Refugee Teams: conclusa la prima giornata di gare. Domani le sfide per la vittoria finale

Protagoniste della manifestazione le squadre dei centri di accoglienza di Asti, Marsala, Raffadali, Cerro a Volturno, Carmiano, Bologna, Alto Sannio e Firenze

martedì 28 settembre 2021

Refugee Teams: conclusa la prima giornata di gare. Domani le sfide per la vittoria finale

Si è conclusa la prima giornata di gare della Fase Nazionale 2021 di Rete Refugee Teams, che ha avuto luogo presso lo Stadio dei Marmi, parte della Settimana Europea dello Sport, promossa dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, da Sport e Salute e dalla Rappresentanza in Italia della Commissione Europea, e che sta coinvolgendo circa cento giovani ospiti delle strutture di accoglienza del nostro Paese.

La manifestazione, promossa dal Settore Giovanile e Scolastico della FIGC, in collaborazione con il Ministero dell’Interno, l’ANCI, Cittalia e il Servizio Centrale della Rete SAI, con il supporto dei partner Eni e Puma, rivolto ai minori stranieri, proseguirà anche domani, con le protagoniste - Marsala (Sicilia), Raffadali (Sicilia), Asti (Piemonte), Firenze (Toscana), Bologna (Emilia Romagna), Cerro a Volturno (Molise), Alto Sannio (Campania) e Carmiano (Puglia) - impegnate nelle ultime sfide per la vittoria finale.

Dopo le prime gare dei due gironi in cui sono state suddivise le finaliste, sono ancora incerte le posizioni che determineranno gli accoppiamenti validi per decretare la classifica finale, nonché la vincente della settima edizione di un progetto che nel 2021 ha coinvolto circa 1300 ragazzi e oltre 110 centri di accoglienza di 18 diverse regioni italiane.

Al termine delle attività, è prevista la cerimonia di premiazione alla presenza delle autorità e delle istituzioni sportive.

Maggiori info sul progetto e sulla manifestazione, sul portale web dedicato a Rete Refugee Teams.