SGS

Osservatorio Nazionale Bullismo e disagio giovanile, Tisci: "SGS a disposizione delle istituzioni"

Il Presidente del Settore Giovanile e Scolastico presente all'evento di lancio della campagna di prevenzione 2021-2022

giovedì 16 settembre 2021

Osservatorio Nazionale Bullismo e disagio giovanile, Tisci:

E' partita ieri, mercoledì 15 settembre, la campagna di prevenzione 2021-2022 promossa dall'Osservatorio Nazionale Bullismo e Disagio Giovanile. Presente all'evento tenutosi a Roma, il Presidente del Settore Giovanile e Scolastico, Vito Tisci, che nel suo intervento, ha sottolineato l'impegno della Federazione su un tema così delicato e la massima disponibilità del SGS a una collaborazione con le istituzioni.

"La Federazione, e il Settore Giovanile e Scolastico in particolare, oltre a curare gli aspetti tecnici e di sviluppo del calcio, hanno come obiettivi della propria attività, la formazione e l’educazione dei giovani calciatori - ha dichiarato Tisci - Un aspetto di grande importanza per prevenire e contrastare tutte le forme di violenza fisica e verbale, che purtroppo capita di riscontrare. Nello specifico, il Settore Giovanile e Scolastico, che per la FIGC rappresenta un organo di sviluppo a livello capillare in tutto il territorio nazionale, che finalizza il proprio impegno in primis verso la formazione di cittadini, oltre che calciatori e calciatrici. Alla base di tutte le nostre manifestazioni e iniziative, com’è riscontrabile in ogni regolamento o vademecum che pubblicato e diffuso, poniamo sempre l’accento sugli aspetti valoriali del calcio, quali quid in più per la partecipazione alle attività SGS - ha proseguito il Presidente SGS - In tal senso, attraverso la nostra rete di collaboratori, facenti parte di una struttura che a livello periferico riesce a intercettare ogni Comune del Paese, assumiamo anche il ruolo di promotori di una politica che si schiera contro qualsiasi forma di fenomeno di violenza. Considerando il nostro target di riferimento, ormai sempre più connesso e incline alle attuali tecnologie, e un panorama di attività che spazia dalle manifestazioni di piazza, alle iniziative di carattere ludico-sportivo, fino ai progetti didattici-sportivi, di grande importanza sono le nostre iniziative di carattere formativo all’interno del mondo scolastico. Un ulteriore bacino a cui rivolgersi per veicolare messaggi positivi, attraverso formule e linguaggi adeguati alle nuove generazioni. Sappiamo ovviamente che il percorso non è e non sarà né semplice, né breve, che saremo chiamati a un costante lavoro su questi aspetti e che non andrà mai abbassata la guardia di fronte a fenomeni preoccupanti che lo sport non può ignorare. Ed è proprio per questo - ha concluso Tisci -  che, come Settore Giovanile e Scolastico, siamo sempre aperti al dialogo e diamo la nostra massima disposizione alle istituzioni presenti per poter dare ulteriore linfa ad attività utili e funzionali attraverso un vero gioco di squadra".