Acquisizioni e Cessioni di Partecipazioni Societarie in ambito Professionistico EX ART. 20 BIS N.O.I.F.

  1. Si riporta il C.U. n° 221/A del 26 aprile 2021 (C.U. 221A del 26 aprile 2021) contenente la delibera di approvazione dell’art. 20 bis delle N.O.I.F., successivamente modificato con il C.U. n° 41/A del 28 luglio 2021, (testo art. 20 bis NOIFrev.) e del comma 5 bis dell’art. 32 del Codice di giustizia sportiva F.I.G.C. (testo art. 32 co.5bis cgs).

  2. La documentazione prescritta dall’art. 20 bis delle N.O.I.F. deve essere inviata a mezzo PEC, nel termine perentorio di 15 giorni dalla data di acquisizione, all’indirizzo di posta elettronica certificata coaps@pec.figc.it.
  3. La documentazione di cui all’art. 20 bis, comma 1, delle N.O.I.F. è rappresentata da ogni atto e documento comprovante l’acquisizione ed utile ad identificare tutti i soggetti acquirenti (a titolo esemplificativo e non esaustivo: atto notarile di acquisizione/cessione, verbale assembleare di aumento capitale, visure camerali aggiornate,..).

    Sono considerati soggetti acquirenti anche coloro che detengono il controllo delle persone giuridiche acquirenti nonché i soggetti che subentrano nel controllo delle persone giuridiche che hanno una partecipazione in una società sportiva professionistica.
  1. I requisiti di onorabilità di cui all’art. 20 bis, comma 2, lett. A), delle N.O.I.F. devono essere provati con il certificato del casellario giudiziale e il certificato del casellario dei carichi pendenti, di data non anteriore a più di 20 giorni prima della acquisizione; per i soli acquirenti che si trovino nella condizione di cui all’art. 20 bis, comma 2, lett. D1), delle N.O.I.F., mediante la dichiarazione ivi prevista, da redigersi in base al fac-simile disponibile al seguente link (Dichiarazione sostitutiva di certificazione - art. 20bis comma 2 lett. D1) N.O.I.F._REV.1).
  2. I requisiti di onorabilità di cui all’art. 20 bis, comma 2, lett. B) e C), delle N.O.I.F. devono essere certificati mediante la dichiarazione ivi prevista, da redigersi in base al fac-simile disponibile al seguente link (Dichiarazione sostitutiva di certificazione - art. 20bis comma 2 lett. B) NOIF_REV.1 / Dichiarazione sostitutiva di certificazione - art. 20bis comma 2 lett. C) N.O.I.F._REV.1)
  3. I requisiti di solidità finanziaria di cui all’art. 20 bis, comma 3, lett. A), punto A1), delle N.O.I.F. devono essere certificati mediante una dichiarazione dell’istituto di credito da redigersi in base al fac-simile disponibile al seguente link (Attestazione solidità finanziaria - rapporti ultra biennali_REV.1 / Attestazione solidità finanziaria - rapporti infra biennali_REV.1 / Attestazione solidità finanziaria - rapporti infra biennali - integrazione periodo non coperto_REV.1 )
  4. La fideiussione di cui all’art. 20 bis, comma 3, lett. A2) delle N.O.I.F. deve essere depositata, ove ricorrano le condizioni, nel termine di 15 giorni dal ricevimento della comunicazione della F.I.G.C. del debito da garantire. La garanzia deve essere prestata utilizzando il modello reso noto annualmente dalla F.I.G.C..
  5. La mancata ottemperanza alle prescrizioni di cui all’art. 20 bis delle N.O.I.F. comporta l’applicazione delle sanzioni previste all’art. 32 comma 5 bis del Codice di giustizia sportiva.

Recapiti telefonici CO.A.P.S. : 06/84912029-2421