Serie A TIMVISION

La Juventus batte 6-1 la Florentia, basterà un punto in tre giornate per il quarto Scudetto

Lundorf, Pedersen, Cernoia, Staskova e Bonansea firmano la goleada bianconera, successo per la Fiorentina, 3-3 tra Inter ed Empoli

domenica 2 maggio 2021

La Juventus batte 6-1 la Florentia, basterà un punto in tre giornate per il quarto Scudetto

La Juventus batte con un netto 6-1 la Florentia nel primo posticipo della 19a giornata di Serie A TIMVISION e aspetta solo la certezza matematica per festeggiare il quarto scudetto di fila. 19 successi in 19 turni: la Vecchia Signora supera brillantemente anche il test con le neroverdi e ribadisce ancora una volta la sua leadership assoluta in campionato.

A Vinovo, nella gara delle 12.30, il punteggio si sblocca dopo appena sei minuti, con Lundorf che trasforma un tentativo di cross nel suo primo gol in Sere A depositando il pallone sotto l'incrocio. Le ospiti accusano il colpo e nonostante qualche ripartenza ben costruita sull’asse Cantore-Martinovic, prima dell’intervallo incassano anche i gol di Pedersen - tap in vincente su cross di Cernoia - e proprio di Cernoia, che al termine di un’azione prolungata sulla trequarti neroverde si trova il pallone sul sinistro e non sbaglia contro Tampieri. A inizio ripresa la Florentia sembra determinata a riaprire il match: Martinovic al 48’ raccoglie il suggerimento di Cantore e accorcia le distanze, al 56’ Giuliani interviene tempestivamente proprio su Cantore, ma dopo le due occasioni per le toscane Girelli e compagne alzano di nuovo il ritmo e realizzano altre tre reti. Due portano la firma di Staskova – che al 61' sfrutta di testa il cross di Cernoia e al 68’ finalizza l’incursione di Bonansea nell’area di rigore avversaria – e una proprio di Bonansea, che al 71’ riceve palla dalla ceca e chiude il match. Le bianconere restano prime a +8 sul Milan e nelle ultime tre giornate basterà un punto per cucirsi sulla maglia il quarto Tricolore.

Vince, nell’altro posticipo andato in scena alle 12.30, anche la Fiorentina sulla Pink Bari. Le viola vincono 3-1 e condannano le pugliesi ad una retrocessione quasi aritmetica, data la pesante differenza reti che le penalizza. Allo stadio “Bozzi” la prima chance per sbloccare il punteggio arriva all’8’ con Baldi, che tenta il tiro sugli sviluppi di un calcio piazzato centrando in pieno la traversa. Le padrone di casa dettano i ritmi e mantengono le redini del gioco, ma alla fine del primo tempo non sfruttano la seconda occasione per portarsi avanti: Monnecchi viene atterrata fallosamente nell’area di rigore della Pink, l’arbitro concede il penalty ma dal dischetto Sabatino si fa ipnotizzare da Difronzo. A inizio ripresa però la gara si sblocca: discesa di Thogersen sulla corsia di destra, cross in mezzo e Sabatino in anticipo porta avanti le toscane. Al 74’ è ancora l’attaccante viola ad andare a bersaglio, questa volta su suggerimento di Clelland (subentrata al posto di Monnecchi). Dopo il doppio vantaggio la gara si fa ancora più in discesa per le padrone di casa, che all’82 calano il tris con Zanoli, che si lancia a tutta velocità sulla fascia sinistra e deposita in rete un tentativo di cross. Le ospiti all’88’ realizzano la rete dell’1-3 con Helmvall, ma al triplice fischio incassano il 18° ko in questo campionato.

Pareggio clamoroso invece, nell’ultima partita del weekend, tra l’Inter di Sorbi e l’Empoli del neo allenatore Ulderici. Le nerazzurre si portano sul 3-0 ma si fanno riacciuffare nell'ultimo quarto d'ora di gara. Al “Suning Center” la partita è vivace sin dai primi minuti, ma sono le padrone di casa che al 27’ trovano il vantaggio: Rincon effettua un traversone sugli sviluppi di un calcio d’angolo, Capelletti respinge tra i pali ma Debever con la punta del piede trova la deviazione vincente. Nella ripresa il Biscione si porta sul 3-0 grazie alla doppietta di Marinelli, miglior marcatrice nerazzurra nel torneo in corso con nove centri all'attivo, ma le toscane reagiscono e negli ultimi 12 minuti confezionano la rimonta. Al 77’ Acuti serve Prugna che anticipa Gilardi e accorcia le distanze con un preciso colpo di testa. All’86’ è invece Acuti che va a bersaglio finalizzando l’assist morbido di Prugna, mentre all’89’ è Knol che si inventa centravanti e dopo aver portato palla batte il portiere interista siglando il gol del definitivo pareggio.

 

Risultati dei posticipi della 19a giornata di Serie A TIMVISION 2020-21

 

Fiorentina – Pink Bari 3-1

51’ Sabatino (F), 74’ Sabatino (F), 82’ Zanoli (F), 88’ Helmvall (PB)

Juventus – Florentia San Gimignano 6-1

6’ Lundorf (J), 30’ Pedersen (J), 42’ Cernoia (J), 48’ Martionvic (F), 61’ Staskova (J), 68’ Staskova (J), 71’ Bonansea (J)

Inter – Empoli 3-3

27’ Debever (I), 50’ Marinelli (I), 62’ Marinelli (I),77’ Prugna (E), 86’ Acuti (E), 89’ Knol (E)

 

Napoli Femminile – San Marino Academy 5-0

(giocata ieri)

 

Hellas Verona – Sassuolo 0-4

(giocata ieri)

 

Roma – Milan 0-0

(giocata ieri)

 

 

Programma della 20a giornata di Serie A TIMVISION 2020-21

 

Sabato 8 e domenica 9 maggio

Juventus – Napoli Femminile

Empoli – Hellas Verona

Sassuolo – Pink Bari   

Milan – Fiorentina

Florentia San Gimignano – Roma

San Marino Academy – Inter