Responsabilità sociale

Presentata la Special Olympics European Football Week. Gravina: “Progetto meraviglioso che riparte dopo la pandemia”

La settimana europea dedicata al calcio unificato si terrà dal 20 al 29 maggio in contemporanea in 45 paesi europei: 35.000 gli atleti con e senza disabilità intellettive coinvolti, 3.500 in Italia. E a Torino dal 4 al 9 giugno si svolgeranno i Giochi Nazionali Estivi

giovedì 12 maggio 2022

Presentata la Special Olympics European Football Week. Gravina: “Progetto meraviglioso che riparte dopo la pandemia”

È stata presentata come da tradizione nella Sala Paolo Rossi della FIGC la XXII Special Olympics European Football Week, la settimana europea dedicata al calcio unificato che dal 20 al 29 maggio si terrà in contemporanea in 45 paesi europei e che vedrà scendere in campo circa 35.000 atleti con e senza disabilità intellettive. In Italia, con il patrocinio della FIGC, della Lega Serie A e della Lega Serie B, saranno oltre 3500 gli atleti che parteciperanno a percorsi e tornei di calcio unificato, con il coinvolgimento delle scuole e dei team Special Olympics presenti sul territorio.

Alla conferenza di presentazione, moderata da Alessandro Antinelli, sono intervenuti tra gli altri il numero uno del CONI Giovanni Malagò, il presidente della FIGC Gabriele Gravina, il presidente del Comitato Italiano Paralimpico Luca Pancalli, il direttore della Scuola dello Sport di Sport e Salute Rossana Ciuffetti, il vice presidente di Special Olympics Italia Alessandro Palazzotti e il direttore nazionale di Special Olympics Italia Alessandra Palazzotti.

"Sono anni per non dire decenni che conosco Special Olympics – ha dichiarato Malagò – so bene quali sono i valori che porta con sé e quanta forza ed energia ci siano all’interno di questo mondo. La sostenibilità non è solo ambientale o economica, ma anche sociale. Sono sempre stato al vostro fianco e sempre lo sarò”.

“È un meraviglioso progetto che riparte. Ci siamo lasciati due anni fa nella presentazione pre pandemica – ha sottolineato nel suo intervento Gravina - e siamo davvero felici e orgogliosi di riabbracciarvi oggi in questa sala, in un momento di reale esaltazione dei valori e dei sentimenti. In questi due anni ha sofferto lo sport, hanno sofferto gli atleti e ha sofferto soprattutto il mondo dello sport sociale. È un dato che deve far riflettere sull'importanza di quella che è una delle più belle dimensioni del nostro mondo, la capacità di condivisione e dello stare insieme”.

"Mai come quest’anno – ha aggiunto Pancalli – l’European Football Week acquisisce importanza perché rappresenta una luce in fondo al tunnel per quella fascia di popolazione che ha pagato più di tutti la pandemia. Special Olympics ha sempre usato lo sport come strumento di inclusione e attraverso questo progetto si abbattono le barriere, quelle culturali in particolare".

A sostenere con forza la XXII edizione della Special Olympics European Football Week sarà in particolare la Lega Serie A, che dedicherà la 37ª giornata di campionato a Special Olympics al fine di sensibilizzare il grande pubblico al tema del gioco unificato come strumento di inclusione attraverso lo sport. Nel week end, prima del calcio d'inizio delle gare, su tutti i campi di Serie A farà il suo ingresso lo striscione Special Olympics, che promuoverà ‘la partita’ contro stereotipi e pregiudizi, ancora oggi esistenti, nei confronti delle persone con disabilità intellettive. Contestualmente sui maxi schermi di tutti gli stadi sarà proiettato il video #TORniamoInCampO, promo dei Giochi Nazionali Estivi in programma a Torino dal 4 al 9 giugno, primo evento nazionale in presenza dopo la lunga pausa dovuta alla pandemia.