FIGC - Nazionali - news https://www.figc.it Thu, 19 Sep 2019 06:29:49 +0200 FIGC Feed Generator Ultime news FIGC.IT IT Qualificazioni europee: 24 convocate per il raduno, il 2 ottobre a Siena l’esordio con l’Estonia https://figc.it/it/nazionali/news/qualificazioni-europee-24-convocate-per-il-raduno-il-2-ottobre-a-siena-l-esordio-con-l-estonia/ figc.it Tue, 17 Sep 2019 14:39:20 +0200 https://figc.it/it/nazionali/news/qualificazioni-europee-24-convocate-per-il-raduno-il-2-ottobre-a-siena-l-esordio-con-l-estonia/ Il tecnico Enrico Sbardella comunicherà il 30 settembre l’elenco delle 20 convocate per la prima fase del torneo continentale... Sei mesi fa l’unica sconfitta subita, quella con le padrone di casa dell’Inghilterra nella terza gara della Fase élite, costò alla Nazionale Under 19 Femminile il pass per la Fase finale dell’Europeo. Non bastarono alle Azzurrine le cinque vittorie conquistate nei primi cinque incontri, un percorso netto con 11 reti all’attivo e nessun gol incassato. Dopo le due sconfitte nelle prime amichevoli di inizio stagione con la Spagna, il cammino nell’Europeo dell’Under 19 ripartirà dal Centro di Preparazione Olimpica di Tirrenia, dove la Nazionale si radunerà da martedì 24 settembre per preparare l’impegno nella prima fase delle qualificazioni europee.

Sono 24 le calciatrici convocate dal tecnico Enrico Sbardella, che lunedì 30 settembre comunicherà la lista delle 20 Azzurrine che parteciperanno al torneo: l’Italia, che giocherà tutte e tre le gare allo Stadio ‘Artemio Franchi’ di Siena, esordirà mercoledì 2 ottobre con l’Estonia, sabato 5 affronterà la Slovenia e martedì 8 ottobre se la vedrà con le pari età della Russia. Si qualificheranno alla Fase élite le prime due classificate di ogni girone e le quattro migliori terze.

L'elenco delle convocate

Portieri: Beatrice Beretta (Juventus), Camilla Forcinella (Hellas Verona Women), Valentina Soggiu (Juventus);
Difensori: Paola Boglioni (Empoli Ladies), Margherita Brscic (Juventus), Heden Corrado (AS Roma), Michela Giordano (Juventus), Sara Novelli (Sassuolo), Francesca Quazzico (Inter), Chiara Ripamonti (Fiorentina Women’s), Martina Zanoli (Orobica Bergamo);
Centrocampiste: Anna Catelli (FC Inter), Sofia Colombo (FC Inter), Azzurra Corazzi (Fiorentina Women’s), Caterina Fracaros (FC Inter), Lucia Pastrenge (FC Inter), Ludovica Silvioni (Juventus), Silvia Zanni (Sassuolo);
Attaccanti: Federica Anghilleri (Empoli Ladies), Melissa Bellucci (Juventus), Asia Bragonzi (Juventus), Teresa Fracas (Sassuolo), Eleonora Galli (FC Inter), Serena Landa (Roma Calcio Femminile).

Staff – Allenatore: Enrico Maria Sbardella; Capo delegazione: Patrizia Recandio; Vice allenatore: Elena Proserpio Marchetti; Preparatore atletico: Adalberto Zamuner; Preparatore dei portieri: Davide Quironi; Match analyst: Simone Contran; Nutrizionista: Alessio Colli; Fisioterapista: Camillo Piastra; Tutor: Monica Tamburri e Alessandro Milani.

*Il calendario del Gruppo 8

Prima giornata (2 ottobre)
ITALIA-Estonia (Ore 15 - Stadio ‘Artemio Franchi’ di Siena)
Slovenia-Russia (Ore 11- Stadio Comunale ‘Santi Tiezzi’ di Cortona)

Seconda giornata (5 ottobre)

ITALIA-Slovenia (Ore 15 - Stadio ‘Artemio Franchi’ di Siena)
Russia-Estonia (Ore 12 - Stadio Comunale ‘Santi Tiezzi’ di Cortona)

Terza giornata (8 ottobre)

ITALIA-Russia (Ore 15 - Stadio ‘Artemio Franchi’ di Siena)
Slovenia-Estonia (Ore 15 - Stadio Comunale ‘Santi Tiezzi’ di Cortona)

*si qualificano alla Fase élite le prime due classificate di ogni girone e le quattro migliori terze

 

]]>
A Padova e Maser le due amichevoli con la Croazia: i convocati del Ct Alessio Musti https://figc.it/it/nazionali/news/a-padova-e-maser-le-due-amichevoli-con-la-croazia-i-convocati-del-ct-alessio-musti/ figc.it Mon, 16 Sep 2019 17:42:14 +0200 https://figc.it/it/nazionali/news/a-padova-e-maser-le-due-amichevoli-con-la-croazia-i-convocati-del-ct-alessio-musti/ Lo scorso aprile, il ritorno della Nazionale in Italia - con il tutto esaurito del Pala Giovanni Paolo II di Pescara... Lo scorso aprile, il ritorno della Nazionale in Italia - con il tutto esaurito del Pala Giovanni Paolo II di Pescara nel 3-3 contro l'Argentina e il successivo trionfo contro la Bosnia - ha regalato una ventata di ottimismo all'Italfutsal, certificando un buono stato di salute nel nuovo corso varato da Alessio Musti (tre vittorie e un pari dal suo insediamento). Fondamentale trovare la giusta strada, visto che la stagione 2019/2020 è quella che porta al Mondiale lituano. Ercolessi e compagni romperanno il ghiaccio nel doppio test match contro la Croazia, avversario affrontato l'ultima volta nel gennaio 2017. I ricordi più freschi non sono fra i più positivi, visto che i vicini di casa vinsero in entrambe le occasioni (2-1 e 4-3) in quel di Zadar. Ma è l'avversario giusto per tenere alto il livello dell'attenzione: saranno queste infatti le ultime due uscite prima di tornare in campo per il Main Round di qualificazione al Mondiale che si giocherà al Pala Sele di Eboli dal 24 al 27 ottobre prossimo. La prima delle due amichevoli si giocherà lunedì 23 alle 20.30 alla Kioene Arena di Padova, in passato già teatro di diverse sfide col pallone a rimbalzo controllato. Per la seconda, invece, ci si sposterà il giorno successivo in provincia di Treviso, in quel di Maser con fischio d'inizio sempre alle 20.30. I precedenti dicono ampiamente Italia: quindici vittorie, due pareggi e due sconfitte in diciannove confronti. Ma negli ultimi anni il gap si è notevolmente ridotto, le due sconfitte precedentemente citate sono lì a testimoniarlo.

Per l'occasione il Ct Musti riporta in Nazionale Mauro Canal, Cristiano Fusari, Giovanni Pulvirenti e il più giovane della lista convocati, Francesco Lo Cicero con i suoi 19 anni (classe 2000). Gli azzurri si raduneranno a Padova domenica 22 settembre, per poi scendere in campo a ventiquattro ore di distanza.

L'elenco dei convocati:

Portieri: Michele Miarelli (Italservice Pesaro), Stefano Mammarella (AcquaeSapone Unigross), Francesco Molitierno (Sandro Abate Avellino)

Giocatori di movimento: Francesco Lo Cicero (Lynx Latina), Marco Ercolessi (Feldi Eboli), Sergio Romano (Feldi Eboli), Giacomo Azzoni (Came Dosson), Gabriele Ugherani (Came Dosson), Cristiano Fusari (Signor Prestito CMB), Giovanni Pulvirenti (Signor Prestito CMB), Paolo Cesaroni (Meta Catania), Carmelo Musumeci (Meta Catania), Massimo De Luca (Real Rieti), Diego Cavinato (Sporting Lisbona), Alex Merlim (Sporting Lisbona), Marcelinho Padilha (Italservice Pesaro), Mauro Canal (Italservice Pesaro), Julio De Oliveira (Italservice Pesaro)

Staff - Commissario Tecnico: Alessio Musti; Capo Delegazione: Andrea Montemurro; Segretario: Fabrizio Del Principe; Assistente Allenatore: Gianfranco Angelini; Preparatore Atletico: Valerio Viero; Preparatore dei portieri: Mauro Ceteroni; Video Analista: Riccardo Manno; Medico: Giuseppe Maccauro; Fisioterapista: Diego Falanga

]]>
Primo raduno di selezione a Brescia. Patrizia Panico convoca 44 giocatori classe 2005 https://figc.it/it/nazionali/news/primo-raduno-di-selezione-a-brescia-panico-convoca-44-giocatori-del-2005/ figc.it Mon, 16 Sep 2019 16:43:09 +0200 https://figc.it/it/nazionali/news/primo-raduno-di-selezione-a-brescia-panico-convoca-44-giocatori-del-2005/ Il 19 settembre al Centro ‘San Filippo’ si inizia con l’area Nord. Seguiranno tre tappe a Coverciano, Roma e Catanzaro per completare la selezione... La selezione della nuova Nazionale Under 15, il primo passo nella filiera Azzurra, comincia al Nord e si terrà giovedì 19 settembre al Centro Sportivo ‘San Filippo’ di Brescia. Il tecnico Patrizia Panico per questo primo appuntamento ha convocato 44 giocatori, tutti nati nel 2005, provenienti dalle società del Nord Italia. Inizia così la formazione dell’Under 15, frutto dell’interazione nel Club Italia tra le Nazionali giovanili coordinate da Maurizio Viscidi e l’Area Scouting che fa capo a Mauro Sandreani, e della fattiva collaborazione con i club delle diverse regioni italiane.

Questa attività di selezione dei giovani talenti sarà completata da altri tre appuntamenti: il 3 ottobre a Coverciano con i giocatori del Centro-Nord, il 17 ottobre a Roma con i giovani appartenenti ai club del Centro Italia, mentre l’ultimo raduno riservato all’area Sud si svolgerà l’11 novembre a Catanzaro. Appena formata, la Nazionale giovanile affronterà il suo primo impegno internazionale a novembre nel Torneo UEFA che si svolgerà ad Algarve con i pari età della Spagna, della Finlandia e i padroni di casa del Portogallo.

“Si sta sempre di più ampliando – afferma Panico – la possibilità di incontri internazionali per l’Under 15. Il confronto con le più importanti realtà calcistiche aiuta la crescita dei giovani calciatori”.

L’elenco dei convocati

Portieri: Matteo Fuscaldo (Juventus), Filippo Veneran (Cittadella), Paolo Raimondi (Inter), Filippo Ogliani (Hellas Verona);

Difensori: Ludovico Licich (Venezia), Luigi Ferrandino (Monza), Riccardo Miconi (Inter), Domenico Aversa (Albinoleffe), Nicolò Piacentini  (Piacenza), Fabio Cappai (Juventus), Saverio Domanico (Juventus), Tommaso Guercio (Inter), Nicolò Serra (Torino), Nicolò Ferraroli  (Atalanta), Angelo Luppo (Cremonese), Cristian Malcisi     (Cremonese), Michele Casali (Milan), Mattia Malaspina (Milan), Marco Fossati (Monza), Fabio Cristian Chiarodia (Werder Brema), Francesco Stante (Inter);

Centrocampisti: Umberto Morleo (Juventus), Aaron Ciammaglichella (Torino), Marco Palestra (Atalanta), Davide Donzelli (Atalanta), Andrea Coati (Atalanta), Alessandro Orlandi (Brescia), Pietro Ricci (Cremonese), Matteo Tonon (Milan), Matteo Brugarello (Monza), Lorenzo Anghelè (Juventus), Luca Di Maggio (Inter), Leonardo Bovo (Chievo), Andrea Strada (Monza), Kevin Zeroli (Milan), Tommaso Ricordi    (Inter), Filippo Malanchini (Albinoleffe), Patrick Amoako Nuamah (Brescia );

Attaccanti: Alessio Vacca (Juventus), Federico Mangiameli           (Milan), Christian Ronchi (Giana Erminio), Mattia Angeloni (Albinoleffe), Nicolò Cenetti (Atalanta), Emanuele Benedetti (Milan)

Staff - Coordinatore Nazionale U15: Antonio Rocca; Allenatore: Patrizia Panico; Segretario: Francesco Lupi; Tecnici Federali: Daniele Zoratto, Davide Cei, Giovanni Valente; Responsabile Area Portieri: Nicola Pavarini; Preparatore Dei Portieri: Fabrizio Ferron; Responsabile Scouting: Mauro Sandreani; Osservatori: Alessandro Musicco, Domenico Maggiora, Luca Briccarello, Matteo Orlandoni,  Carlo Zanantoni, Italo Graziani, Claudio Coppi; Medico: Federico Fantoni; Fisioterapista: Alessandro Lastoria.

           

 

]]>
FIFA Beach Soccer World Cup Paraguay: l’Italia nel girone B con Uruguay, Messico e Tahiti https://figc.it/it/nazionali/news/fifa-beach-soccer-world-cup-paraguay-l-italia-nel-girone-b-con-uruguay-messico-e-tahiti/ figc.it Sat, 14 Sep 2019 10:09:13 +0200 https://figc.it/it/nazionali/news/fifa-beach-soccer-world-cup-paraguay-l-italia-nel-girone-b-con-uruguay-messico-e-tahiti/ Gli Azzurri giocheranno il 21 novembre alle 20.15 con i polinesiani, il 23 alle 23.25 con i sudamericani e il 25 alle 20.15 con i messicani... Urna tutto sommato benevola per l’Italia. Il sorteggio effettuato quest’oggi al CONMEBOL Convention Centre di Asuncion ha sorriso agli Azzurri, che sono stati inseriti nel Girone B dei Mondiali di Beach Soccer che si giocheranno in Paraguay dal prossimo 21 novembre al 1° dicembre. Fermo restando che ogni partita è una storia a sé e tutto quello scritto sulla carta se lo porta via la sabbia, comunque in partenza gli Azzurri eviteranno le nazionali che apertamente puntano al titolo. L’Italia affronterà Tahiti all’esordio giovedì 21 Novembre alle 20.15 (ora italiana) nella gara che aprirà ufficialmente la kermesse mondiale. Nella seconda giornata la nazionale del Ct Emiliano Del Duca sabato 23 alle 23.25 se la vedrà con l’Uruguay. L’ultimo match del girone lunedì 25 alle 20.15 Italia- Messico. Passano ai Quarti di finale le prime due di ogni girone. Poteva andare peggio, tra le teste di serie gli Azzurri potevano incontrare il Brasile, la Russia o i padroni di casa. Nella terza e quarta urna c’erano Svizzera e Bielorussia. 

L’Italia non ha mai incontrato Tahiti e Uruguay. Due i precedenti con il Messico entrambi positivi. Nell’ottobre del 2016 nella Supercoppa per Nazioni gli Azzurri hanno battuto il Messico per 4-0, nel 2017 ai Mondiali in Bahamas nella terza gara del girone l’Italia ha rifilato un sonoro 8-1 ai messicani. In caso di passaggio del turno ai Quarti l’Italia incontrerà una delle prime due classificate del Girone A.

“Quando giochi i Mondiali non ci sono gironi e partite facili” – ha dichiarato il ct Emiliano Del Duca dopo i sorteggi. Tahiti è Vice Campione del Mondo in carica, squadra fisica con un impianto di gioco ben delineato. Il Messico ha vinto le qualificazioni Concacaf e l'Uruguay è tornato sul palcoscenico mondiale con tanta voglia di far bene. Ma noi siamo l’Italia, dobbiamo proseguire il nostro percorso per arrivare all’appuntamento nella migliore condizione fisica e mentale”.

Per maggiori info consulta il sito web fifa.com/beachsoccerworldcup/

Gli altri gironi – A: Paraguay, Giappone, Svizzera e Usa. C: Bielorussia, Emirati Arabi Uniti, Senegal e Russia. D: Brasile, Oman, Portogallo e Nigeria.

Gli avversari dell’Italia – Ovviamente la nazionale più temibile è quella di Tahiti, che dal 2011 ha compiuto un percorso di crescita impressionante. La squadra allenata dallo svizzero Angelo Schirinzi ha partecipato agli ultimi quattro Mondiali, nel 2011 a Ravenna si è fermata ai gironi, nel 2013 in casa si è piazzata quarta, ma il capolavoro i polinesiani l’hanno compiuto nelle ultime due edizioni centrando altrettante finali perse con Portogallo e Brasile. Non è un caso se diversi giocatori polinesiani come Taiarui, Tchen, Tavanae, Labaste e Zaveroni hanno giocato nella Serie A italiana. Proprio Labaste e Taiarui sono gli unici in rosa che hanno disputato la loro prima edizione del 2011 ed i migliori marcatori assoluti ai Mondiali per la “Tiki Toa” rispettivamente con 9 e 8 reti. Patrick Tepa con 12 gol è stato il capocannoniere delle qualificazioni. Anche l’allenatore italo-svizzero si è formato come giocatore e poi come allenatore nel nostro Campionato.

Il Messico è un nazionale storica nel panorama Mondiale, è alla sua sesta partecipazione, nessuna nazionale centro americana ha fatto meglio.  Nel 2019 hanno vinto tutte le partite di qualificazione della Concacaf, spazzando via in finale gli Stati Uniti con un netto 8-2. Diego Villasenor è stato premiato come miglior portiere della manifestazione e Benjamin Bosco come miglior giocatore in assoluto. Il Messico ha saltato le edizioni 2005, 2006, 2009 e 2013, giocando e perdendo la finale nel 2007 con il Brasile, il miglior risultato di sempre per i messicani che a Ravenna 2011 si sono fermati ai Quarti e nel 2008, 2015 e 2017 non hanno mai superato il primo turno.

L’Uruguay è tornato al Mondiale dopo aver saltato le ultime quattro edizioni. Il periodo d’oro gli uruguagi l’anno vissuto agli albori del beach soccer: nel 2006 hanno perso la finale Mondiale con il Brasile, nel 2007 si sono piazzati terzi, nel 2009 quarti, nel 2005 e 2008 si sono fermati ai Quarti. La 'Celeste' ha vinto quattro delle sei partite della fase di qualificazioni, perdendo entrambe le gare con il Brasile nel girone e in finale. Decisiva la vittoria per 4-3 sul Paraguay. Gaston Laduche e Luis Quinta sono stati i più prolifici della Nazionale con sei centri ciascuno. Matias Cabrera è l’unico giocatore in rosa che ha disputato l’ultima edizione del Mondiale a cui ha partecipato la Celeste (2009). Quinto Mondiale per il Ct Miguel Aguirre, che nel 2009 ha difeso i colori dell’Uruguay come giocatore.

]]>
Scende in campo la Nazionale delle Leggende Azzurre: esordio il 7 Ottobre con la Germania https://figc.it/it/nazionali/news/scende-in-campo-la-nazionale-delle-leggende-azzurre-esordio-il-7-ottobre-con-la-germania/ figc.it Fri, 13 Sep 2019 13:11:47 +0200 https://figc.it/it/nazionali/news/scende-in-campo-la-nazionale-delle-leggende-azzurre-esordio-il-7-ottobre-con-la-germania/ Tanti campioni per la prima uscita ufficiale organizzata dalla FIGC e dalla DFB la Federazione Tedesca: i primi a confermare... Scende in campo la Azzurri Legends, la Nazionale delle Leggende Azzurre: i Campioni che hanno scritto la storia dei successi della Nazionale tornano per la prima volta insieme per rappresentare il calcio italiano nel mondo, appassionare i tifosi e raccogliere fondi per progetti di solidarietà. La ‘Azzurri Legends’ farà il suo esordio il 7 ottobre in una sfida avvincente contro la selezione tedesca DFB-All-Stars, in programma allo stadio “Sportpark Ronhof” di Fürth (ore 18.00).

La gara tra leggende di Italia e Germania, organizzata grazie alla collaborazione tra FIGC e DFB che da tempo sono al lavoro su questo esordio ufficiale, sarà un revival della “classica” del calcio, tra due Nazionali tra le più titolate al mondo (8 Mondiali e 14 Finali disputate, 4 Europei, 1 Olimpiade e 1 Confederations), un confronto infinito e carico di storie e sentimenti,Passione, ricordi, emozione accompagnano i preparativi per questi 90’ a Fürth, che passeranno alla storia come la prima uscita della “Azzurri Legends”, una Squadra che sta riunendo vecchi amici, compagni di club e Nazionale, pronti a indossare di nuovo la maglia Azzurra con lo stesso entusiasmo di ieri, per tenere alto il nome del calcio italiano nel mondo. Già confermate le prime cinque Leggende che saranno della partita: Cannavaro, Pirlo, Zambrotta, Gattuso e Totti, cinque Campioni del Mondo 2006 per l’Italia, che contano insieme 484 presenze in Nazionale.

Prende corpo anche la Nazionale tedesca: ci sono 4 campioni del mondo 1990, gli ex “italiani” Jürgen Klinsmann e Thomas Berthold, con Guido Buchwald e Uwe Bein; il campione d’Europa 1996 Thomas Helmer; Torsten Frings e Jens Nowotny, due reduci della sfida di Dortmund 2006. 

Con loro tantissime altre stelle del calcio italiano faranno parte di questa prima uscita della Nazionale delle Leggende Azzurre e saranno rivelate nei prossimi giorni fino all’inizio del ritiro quando si comporrà definitivamente la rosa della prima Nazionale delle Leggende; in tanti, infatti, hanno dato una risposta positiva all’iniziativa della FIGC confermando la loro disponibilità per la gara in Germania o anche per i successivi impegni che saranno definiti dal club Italia della FIGC.

Ci saranno gli Azzurri del Mundial ‘82 in Spagna o quelli delle “Notti magiche” di Italia ‘90, fino ai più recenti protagonisti di Mondiali e Europei degli anni ‘90 e 2000.

“Azzurri Legends”, la Nazionale delle Leggende Azzurre, fa parte del Club Italia, attraverso una struttura coordinata da Antonio Cabrini, altro Campione del Mondo del 1982, che si occupa appunto della promozione delle attività agonistiche, ma anche di attività educative nelle scuole, quelle di responsabilità sociale, coinvolgendo i calciatori e le calciatrici che, nel corso della loro carriera sportiva, hanno vestito per almeno una volta la maglia della Nazionale. Attraverso la sfida con la Germania, la Nazionale delle Leggende contribuirà anche alla raccolta di fondi per programmi di sostegno ad ex calciatori in difficoltà.

I NUMERI DELLE PRIME 5 LEGGENDE AZZURRE
Parlano i nomi, ma soprattutto parlano i numeri delle prime 5 Legends. Fabio Cannavaro: 136 presenze in azzurro, secondo di tutti i tempi dietro Buffon, Pallone d’oro, 2 titoli europei Under 21 nel 1994 e 1996, il Mondiale 2006 e il 2° posto agli Europei 2000 in Belgio e Olanda. Andrea Pirlo al quarto posto della graduatoria di presenze in Nazionale con 116 gare (e 13 reti), campione del mondo nel 2006 e vice campione d’Europa nel 2012. Gianluca Zambrotta, 98 presenze (2 gol), Campione nel 2006, 3 Mondiali (2002, 2006 e 2010) e 3 Europei (2000, 2004 e 2012) disputati in carriera. Gennaro Gattuso, anche lui Mondiale 2006, 76 presenze (1 gol), 3 Mondiali (2002, 2006, 2010) e 2 Europei (2004e 2008) disputati, oltre alla Confederations Cup 2009. Infine, Francesco Totti, 58 presenze e 9 gol, Mondiale 2006 e Campione d’Europa Under 21 nel 1996.

ITALIA-GERMANIA, LE 5 SFIDE PIU' IMPORTANTI
- Italia - Germania 4-3 (Mondiali 1970, semifinale)
- Italia - Germania 3-1 (Mondiali 1982, finale)
- Italia - Germania 2-0 (Mondiali 2006, semifinale)
- Italia - Germania 2-1 (Europei 2012, semifinale)
- Italia - Germania 6-7 ai rigori (Europei 2016, quarti di finale)

Cinque sfide memorabili e tante gioie per i fan azzurri: dal 4-3 nella partita del Secolo del 1970 allo stadio Azteca di Città del Messico decisa al supplementare da Rivera al 3-1 nella finale al Bernabeu di Madrid nel 1982 con gli Azzurri di Bearzot in trionfo davanti al Presidente Pertini, dalla vittoria firmata Grosso – Del Piero nella semifinale di Dortmund che ci aprì la strada al quarto Mondiale nel 2006 a quella di Varsavia decisa dalla doppietta di Balotelli ad Euro 2012. L’eliminazione ai quarti di Euro 2016, dopo un’infinita serie di rigori, è invece il ricordo più amaro.

ITALIA - GERMANIA, I PRECEDENTI
39 confronti disputati, 16 vittorie Italia, 14 pareggi, 9 vittorie Germania

 

]]>
FIFA Beach Soccer World Cup Paraguay: sabato all’1.30 il sorteggio https://figc.it/it/nazionali/news/fifa-beach-soccer-world-cup-paraguay-sabato-all-130-il-sorteggio/ figc.it Fri, 13 Sep 2019 11:54:46 +0200 https://figc.it/it/nazionali/news/fifa-beach-soccer-world-cup-paraguay-sabato-all-130-il-sorteggio/ L’evento in programma al CONMEBOL Convention Centre di Asuncion per conoscere gli avversari dell’Italia nel girone del Mondiale. Diretta streaming sul canale youtube di FIFATV... Primo passo importante verso il Mondiale di Beach Soccer in programma nella capitale del Paraguay Asuncion dal 21 Novembre al 1 Dicembre 2019. Domani all’1.30 di notte (ora italiana, le 19.30 locali) al CONMEBOL Convention Centre della capitale paraguaiana sarà effettuato il sorteggio della decima edizione della FIFA Beach Soccer World Cup. L’evento sarà trasmesso in diretta su FIFA.com e sul canale youtube di FIFATV. Sedici nazionali partecipanti divise in quattro gironi composti da altrettante squadre, le prime due classificate di ogni raggruppamento si qualificano per i quarti di finale. Queste le partecipanti: Giappone, Oman e Emirati Arabi Uniti (AFC), Nigeria e Senegal (CAF), Messico e Usa (CONCACAF), Brasile e Uruguay (CONMEBOL), Tahiti (OFC), Bielorussia, Italia, Portogallo, Russia e Svizzera (UEFA) e Paraguay come paese organizzatore.

Italia – Gli Azzurri che hanno staccato il biglietto per il Mondiale lo scorso luglio a Mosca partecipano per l’8^ volta alla massima kermesse della disciplina, istituita nel 2005, dal 2009 in scena con cadenza biennale. L’Italia che ha organizzato il Mondiale di Ravenna nel 2011 solo due volte non è riuscita a qualificarsi: nella prima edizione del 2005 tenutasi a Rio de Janeiro e nel 2013 a Tahiti. La Nazionale è quarta nel ranking mondiale ma sarà inserita come prima della seconda fascia, quindi quinta nella lista delle sedici partecipanti, perché il Paraguay, pur essendo sesto, è testa di serie in qualità di paese ospitante.

Le urne – Le sedici nazionali sono raggruppate in quattro urne in base al ranking. Nel pot 1 troviamo: Paraguay, Brasile, Russia e Tahiti. Pot 2: Italia, Portogallo, Giappone e Senegal. Pot 3: Svizzera, Messico, Nigeria e Emirati Arabi Uniti. Pot 4: Oman, Usa, Uruguay e Bielorussia.

Regolamento del sorteggio – Il Paraguay come paese ospitante sarà collocato direttamente nella prima posizione del girone A. Stessa sorte per il Brasile, come campione in carica, inserito nel girone D. Due nazionali della stessa confederazione non possono essere raggruppate nello stesso girone ad eccezione delle europee che essendo cinque ne avranno al massimo due inserite nello stesso girone. 

Calendario e orari - Dal 21 al 26 Novembre si giocano le 24 partite dei quattro gironi. L’A e il B scendono sulla sabbia giovedì 21, sabato 23 e lunedì 25, il C e D giocano venerdì 22, domenica 24 e martedì 26. Quattro le fasce d’orario in cui giocheranno le nazionali nella prima fase (ora italiana): alle 20.15, 21.50, 23.25 e 1.00. Le squadre dei gironi C e B giocheranno alle 20.15 e 23.25, quelle dell’A e D alle 21.50 e all’1.00. Il 27 novembre sarà il giorno di riposo prima dei quarti di finale che di disputeranno giovedì 28. Altro giorno di pausa e poi via alle semifinali (30 novembre) e alle finali (1 dicembre).

Consulta QUI il match schedule

]]>
Tutti i successi delle ‘Ragazze Mondiali’: il ‘boom’ del calcio femminile dopo Francia 2019 https://figc.it/it/nazionali/news/tutti-i-successi-delle-ragazze-mondiali-il-boom-del-calcio-femminile-dopo-francia-2019/ figc.it Thu, 12 Sep 2019 09:34:27 +0200 https://figc.it/it/nazionali/news/tutti-i-successi-delle-ragazze-mondiali-il-boom-del-calcio-femminile-dopo-francia-2019/ Dall’audience televisiva all’esplosione sui social, l’eredità lasciata dal Mondiale nel documento elaborato... Hanno fatto innamorare un Paese intero, facendo lievitare l’interesse nei confronti del calcio femminile con un’irresistibile miscela di gol e sorrisi. Hanno festeggiato ogni vittoria ballando la ‘Macarena’, nostalgica colonna sonora di un’estate dalle forti tinte rosa. Sono le Azzurre della Nazionale Femminile o meglio le ‘#Ragazze Mondiali’, per citare la fortunata campagna di comunicazione lanciata dalla FIGC in occasione del Mondiale francese.

Un’appassionante cavalcata che ha visto l’Italia di Milena Bertolini raggiungere i Quarti di finale, una favola moderna il cui finale deve ancora essere scritto. E a scriverlo potrebbero essere quelle bambine che vedendo il Mondiale davanti alla Tv si sono appassionate al calcio femminile, chiedendo ai propri genitori di poter diventare le Sara Gama o le Barbara Bonansea del domani. Dopo Francia 2019 si stima infatti un forte incremento del numero di richieste di iscrizioni nelle scuole calcio femminile.

In un documento elaborato dal Centro Studi della FIGC viene evidenziato l’impatto del Mondiale sul movimento italiano. Ventuno milioni di persone hanno seguito la Nazionale Femminile durante il torneo iridato (quasi 90mila spettatori hanno visto dal vivo le gare delle Azzurre), un dato superiore a quello per l’Europeo dell’Under 21 (20,6 milioni) e che si avvicina all’intero Mondiale femminile (24,9 milioni) e alla Serie A maschile (30,2 milioni). Dopo il Mondiale, vero e proprio spartiacque, il 34,1% degli italiani dichiara di essere interessato al calcio femminile, un dato che raggiunge il 45,3% tra gli italiani che seguono il calcio.

Merito di questo boom è da condividere con i media, determinanti nel portare il calcio femminile nella case degli italiani. Un ruolo da protagonisti l’hanno giocato senza dubbio Rai e Sky, che hanno trasmesso il Mondiale raggiungendo complessivamente nelle 5 gare disputate dall’Italia 24,41 milioni di telespettatori (media di 4,88 milioni a partita), con uno share medio del 31,84%. Il record spetta a Italia-Brasile, terza gara del girone e prima partita nella storia della Nazionale femminile ad andare in onda su Rai 1: i 7,32 milioni di telespettatori che hanno seguito la sfida con la nazionale Verdeoro (miglior risultato di sempre nel nostro Paese per una partita di calcio femminile) hanno superato l’audience registrata durante gli altri principali incontri calcistici trasmessi in Italia nel periodo giugno-luglio 2019, comprese le finali del Mondiale femminile e della UEFA Nations League nonché le partita del Campionato Europeo Under 21. Da sottolineare anche il prezioso lavoro svolto dagli inviati al seguito delle Azzurre, con oltre 1000 articoli pubblicati sui quotidiani nazionali nel periodo compreso tra il 1° giugno e il 10 luglio.

Ma la vera esplosione c’è stata sui social, anche per merito della campagna di comunicazione lanciata dalla FIGC per accompagnare l’evento: ‘#RagazzeMondiali’ è stato un trend topic che ha raggiunto oltre 150.000 menzioni, più dell’hashtag dedicato alla nazionale vincitrice (#USWNT – 138mila) e al motto della FIFA World Cup (#DareToShine – 130mila). Il Mondiale femminile ha rappresentato il secondo evento sportivo in Italia in termini di interazione social durante la diretta televisiva e il profilo social della Nazionale Femminile si è posizionato al 3° posto in termini di engagement complessivo tra gli sport di squadra italiani. Sui social FIGC le donne rappresentano il 48,3% dei sostenitori delle Azzurre rispetto al 20% della Nazionale maschile. I risultati raggiunti dalla FIGC prima e durante la competizione (29 maggio-8 luglio) rappresentano una best practice rispetto ai risultati delle altre 23 Nazionali presenti al Mondiale: sono stati 191 mila 982 complessivamente i nuovi utenti registrati su Instagram (104.082), Facebook (70.000) e Twitter (18.900). Durante il Mondiale sono lievitati anche i follower delle calciatrici (Bonansea e Rosucci le più seguite), mentre i 100 video caricati dalla FIGC su YouTube hanno raggiunto un totale di oltre 3 milioni di visualizzazioni. Oltre al miglior risultato nella storia dell’Italia in un Mondiale Femminile (Quarti di finale come nel 1991), valso il 14°posto nel ranking FIFA, Francia 2019 ha quindi lasciato una preziosa eredità fatta di numeri e ‘like’, un patrimonio che la FIGC non vuole disperdere e da valorizzare nel breve e lungo periodo.

Per consultare il documento del Centro Studi FIGC relativo all’impatto del Mondiale Femminile sul movimento italiano clicca qui

]]>
‘European Qualifiers’: aperte le procedure di accreditamento per le gare con Grecia e Liechtenstein https://figc.it/it/nazionali/news/nazionale-a-european-qualifiers-aperte-le-procedure-di-accreditamento-per-le-gare-con-grecia-e-liechtenstein/ figc.it Wed, 11 Sep 2019 14:50:49 +0200 https://figc.it/it/nazionali/news/nazionale-a-european-qualifiers-aperte-le-procedure-di-accreditamento-per-le-gare-con-grecia-e-liechtenstein/ Sul portale Accreditations FIGC sino a mercoledì 2 ottobre. Termini e condizioni sono pubblicate all’interno dell’Area... A partire da oggi, mercoledì 11 settembre, sino a mercoledì 2 ottobre 2019 (ore 12 CET) sono aperte in via esclusiva sul Sistema elettronico on-line FIGC www.accreditations.figc.it le operazioni di accreditamento media per assistere alle gare Italia-Grecia (Roma, ‘Stadio Olimpico’, 12 ottobre 2019 – ore 20.45 CET) e Liechtenstein-Italia (Vaduz, ‘Rheinpark Stadion , 15 ottobre 2019 – ore 20.45 CET), valide per il 7° e 8° turno delle European Qualifiers EURO 2020. È possibile formulare la richiesta di accredito dopo aver provveduto alla necessaria registrazione sul portale Accreditations FIGC.
Termini e condizioni sono pubblicate sul sito www.figc.it all’interno dell’Area Media.

 

]]>
Venti convocate per la doppia amichevole con la Serbia, il primo test il 23 settembre a Foligno https://figc.it/it/nazionali/news/under-17-femminile-venti-convocate-per-la-doppia-amichevole-con-la-serbia-il-primo-test-il-23-settembre-a-foligno/ figc.it Wed, 11 Sep 2019 12:19:22 +0200 https://figc.it/it/nazionali/news/under-17-femminile-venti-convocate-per-la-doppia-amichevole-con-la-serbia-il-primo-test-il-23-settembre-a-foligno/ Le Azzurrine si raduneranno il 19 settembre a Norcia in vista dei primi due impegni stagionali. Dal 14 ottobre in Scozia le gare della prima fase delle... Primi impegni stagionali per la Nazionale Under 17 Femminile, che dopo essersi radunata a inizio settembre a Norcia è attesa da una doppia amichevole con le pari età della Serbia: la prima gara si giocherà lunedì 23 settembre alle ore 18 allo stadio ‘Enzo Blasone’ di Foligno, mentre il secondo test è in programma mercoledì 25 settembre alle ore 17 allo stadio ‘Carlo Degli Esposti’ di Bastia Umbria.

Il tecnico Nazzarena Grilli ha convocato 20 calciatrici classe 2003 e 2004, con il raduno che prenderà il via giovedì 19 settembre a Norcia. Le due amichevoli serviranno a preparare le gare della prima fase delle qualificazioni europee, che vedranno l’Italia di scena in Scozia dal 14 al 20 ottobre in un girone con la nazionale padrone di casa, il Montenegro e l’Irlanda del Nord.

L’elenco delle convocate

Portieri: Verena Beka (Milan), Astrid Gilardi (FC Inter);
Difensori: Elena Battistini (Castelvecchio Cesena), Erika De Pellegrini (Hellas Verona), Marika Massimino (AS Roma), Sofia Panetta (FC Inter), Alice Pellinghelli (Sassuolo);
Centrocampiste: Giada Abate (Genoa), Valentina Colombo (Atalanta), Valentina Gallazzi (FC Inter), Alice Giai (Juventus), Elisa Mariani (FC Inter), Maria Letizia Musolino (Juventus), Matilde Pavan (FC Inter);
Attaccanti: Nicole Arcangeli (Juventus), Chiara Beccari (Juventus), Alice Ilaria Berti (Juventus), Alice Corelli (AS Roma), Arianna Marengoni (FC Inter), Emma Severini (AS. Roma).

Staff - Allenatore: Nazzarena Grilli; Vice allenatore: Selena Mazzantini; Segretario: Daniela Censini; Preparatore dei portieri: Matteo Fantozzi; Preparatore atletico: Fabio Patteri; Medico: Sebastiano Porcino; Fisioterapista: Giuseppina Miranda; Nutrizionista: Natale Gentile.

 

 

 

]]>
Qualificazioni europee. Grande festa a Castel di Sangro, la giovane Italia parte con il piede giusto https://figc.it/it/nazionali/news/under-21-qualificazioni-europee-grande-festa-a-castel-di-sangro-la-giovane-italia-parte-con-il-piede-giusto/ figc.it Tue, 10 Sep 2019 20:13:28 +0200 https://figc.it/it/nazionali/news/under-21-qualificazioni-europee-grande-festa-a-castel-di-sangro-la-giovane-italia-parte-con-il-piede-giusto/ Battuto il Lussemburgo 5-0: nel primo tempo i rigori trasformati da Locatelli e Kean, nella ripresa le reti di Sottil, Tumminello... Inizia con il piede giusto il cammino della giovane Italia nelle qualificazioni europee. Al debutto a Castel di Sangro, in uno stadio tutto esaurito e davanti a 5.000 spettatori, l’Under 21 intasca i primi tre punti battendo il Lussemburgo – che è alla sua terza sfida – con un netto 5-0, dopo il 4-0 rifilato la scorsa settimana in amichevole alla Moldavia.

Il primo gol europeo del nuovo corso azzurro porta la firma del capitano Manuel Locatelli, il centrocampista del Sassuolo che, rispetto alla gara con la Moldavia, parte titolare e, presa subito la squadra per mano, trasforma con un tiro angolatissimo - dopo 9’ di gioco - il rigore che sblocca il risultato. Al “Teofilo Patini” gli Azzurrini sono di casa. Nei cinque precedenti hanno collezionato un pareggio e quattro vittorie, l’ultima a novembre 2015 contro la Lituania (2-0), e contro il Lussemburgo, affrontato per dieci volte prima di oggi, sono sempre usciti vittoriosi.

Un debutto carico di note positive, caratterizzato dal rendimento costante nell’arco dei novanta minuti contro un’avversaria che pensa soprattutto a difendersi, ma che i ragazzi di Nicolato superano puntualmente con grande intelligenza ed abilità.

Al 20’ l’Under si affaccia nuovamente alla porta avversaria con un rasoterra di Pinamonti che termina alla sinistra di Machado. Al 30’ l’unica azione del Lussemburgo con una violenta conclusione di Muratovic, sul quale interviene prontamente Plizzari. Poi, al 37’, l’Under raddoppia ancora su rigore. Una palla filtrante di Zaniolo serve Kean, che viene atterrato in area: è lo stesso attaccante dell’Everton a realizzare dagli undici metri con un destro rasoterra ad incrociare che spiazza Machado.

Il primo tempo si conclude con l’Italia all’attacco e nello stesso modo si apre la ripresa. Nell’intervallo Kean resta negli spogliatoi e al suo posto Nicolato presenta Sottil. Gli Azzurrini alzano i ritmi del gioco, sempre padroni del campo e pericolosi ogni volta che si propongono in avanti. Come nel caso di Sala, al 58’, che però spedisce alto di piatto sinistro davanti a Machado.

Altri due cambi per Nicolato: tocca a Tumminello e Frattesi che prendono il posto di Zaniolo e Pinamonti. Proprio uno dei nuovi entrati, Riccardo Sottil, firma il 3-0 con un grande gol – un destro sotto la traversa - il suo primo con la maglia dell’Under 21. Tutto facile per gli Azzurrini, che cercano di incrementare il bottino con Scamacca al 64’, ma stavolta Machado intercetta con la punta delle dita. Nulla può invece, il portiere del Lussemburgo, al 68’ sul tap in vincente di Tumminello.

C’è solo l’Italia in campo, sicura del fatto suo. Il tecnico azzurro ne approfitta per effettuare un ulteriore cambio, inserendo Zanellato e lasciando a Locatelli l’uscita dal campo tra gli applausi. E così arriva anche il quinto gol al 77’ con Scamacca che riceve da Frattesi e colpisce subito a botta sicura.

Nel finale c’è posto anche per Tripaldelli che subentra all’83’ in sostituzione di Sala. E per l’ennesima spinta offensiva prima del fischio finale.

Grande soddisfazione da parte del presidente della FIGC Gabriele Gravina, presente sugli spalti. “E’ una bellissima festa – dichiara – come sempre del resto accade in questa città, che accoglie le nostre nazionali con entusiasmo. Sono felice per il modo in cui la squadra ha portato avanti questa prima tappa del nuovo percorso, il colore azzurro comincia ad andare di moda e questo non può che essere motivo di orgoglio. La delusione dell’ultimo campionato Europeo fa parte del passato”.

Positivo il commento di Nicolato: “Ho visto una buona Italia, anche se possiamo e dobbiamo migliorare. Nel primo tempo siamo stati un po’ imprecisi, meglio nella ripresa anche grazie all’inserimento di forze fresche. Lo spirito è quello giusto, però la strada è molto lunga. La sostituzione di Kean? “Mi serviva un giocatore che allargasse gli spazi e in questo Sottil è molto bravo”.

]]>
A Castel di Sangro cresce l’attesa per il match con Lussemburgo, tutto esaurito allo stadio ‘Patini’ https://figc.it/it/nazionali/news/a-castel-di-sangro-cresce-l-attesa-per-il-match-con-lussemburgo-tutto-esaurito-allo-stadio-patini/ figc.it Tue, 10 Sep 2019 15:02:56 +0200 https://figc.it/it/nazionali/news/a-castel-di-sangro-cresce-l-attesa-per-il-match-con-lussemburgo-tutto-esaurito-allo-stadio-patini/ Alle 18.30 (diretta su Rai 2) l’Italia fa il suo esordio nelle qualificazioni europee. Venduti 5.000 biglietti, atteso in tribuna... C’è grande attesa a Castel di Sangro per il debutto nelle qualificazioni europee della Nazionale Under 21, che oggi pomeriggio (ore 18.30 – diretta su Rai 2) affronterà il Lussemburgo con l’obiettivo di conquistare i primi tre punti nel girone. Tutto esaurito allo stadio ‘Teofilo Patini’ (venduti 5.000 biglietti), dove è atteso in tribuna anche il presidente federale Gabriele Gravina.


L’Under 21, reduce dal successo per 4-0 nell’amichevole con la Moldavia, torna a giocare a Castel di Sangro per la sesta volta: nei cinque precedenti ha collezionato un pareggio e quattro vittorie, l’ultima a novembre 2015 contro la Lituania (2-0). Sempre vittoriosi gli Azzurrini nei 10 precedenti con il Lussemburgo, con l’ultimo successo che risale a quasi 10 anni fa (novembre 2009) in un match valido per le qualificazioni al Campionato Europeo.

]]>
Qualificazioni europee: lo stadio ‘Centenary’ di Ta’Qali ospiterà il 4 ottobre il match con Malta https://figc.it/it/nazionali/news/qualificazioni-europee-lo-stadio-centenary-di-ta-qali-ospiterà-il-4-ottobre-il-match-con-malta/ figc.it Tue, 10 Sep 2019 14:01:24 +0200 https://figc.it/it/nazionali/news/qualificazioni-europee-lo-stadio-centenary-di-ta-qali-ospiterà-il-4-ottobre-il-match-con-malta/ La sfida con le padrone di casa è in programma alle 17.30 (diretta su Rai 2). L’8 ottobre le Azzurre affronteranno... Lo stadio ‘Centenary’ di Ta’Qali ospiterà venerdì 4 ottobre (ore 17.30 – diretta su Rai 2) il match tra Malta e Italia, terzo incontro delle Azzurre nel girone di qualificazione al Campionato Europeo 2021. Dopo i successi in casa di Israele (3-2) e Georgia (1-0), la Nazionale di Milena Bertolini ripartirà quindi dall’isola di Malta per poi far tappa martedì 8 ottobre (ore 18.30) a Palermo, dove affronterà la Bosnia Erzegovina, prima in classifica con 6 punti insieme all’Italia e alla Danimarca. L’Italia giocherà per la terza volta nel capoluogo siciliano dopo i successi nel giugno del 1971 con l’Austria (6-0) e nell’ottobre del 2000 con il Portogallo (3-0).

]]>
Per gli Azzurrini seconda vittoria nel Torneo '8 Nazioni' in casa della Repubblica Ceca https://figc.it/it/nazionali/news/under-20-seconda-vittoria-nel-torneo-8-nazioni-in-casa-della-repubblica-ceca/ figc.it Mon, 09 Sep 2019 19:29:57 +0200 https://figc.it/it/nazionali/news/under-20-seconda-vittoria-nel-torneo-8-nazioni-in-casa-della-repubblica-ceca/ Nel secondo incontro del Torneo i ragazzi di Franceschini vincono grazie ai gol di Gaetano e Olivieri. Prossimo match il 10 ottobre... È la seconda vittoria consecutiva quella raggiunta oggi a Prestice nel Torneo '8 Nazioni' dalla Nazionale Under 20 guidata da Daniele Franceschini. Dopo il successo ottenuto la scorsa settimana a Caldiero Terme contro la Polonia (2-0), gli Azzurrini si ripetono contro i padroni di casa della Repubblica Ceca con lo stesso risultato dopo una gara sofferta e combattuta sul piano fisico.

Chiuso il primo tempo a reti inviolate, gli Azzurrini avviano la seconda fase di gioco con più aggressività e determinazione e al 76’ si procurano una punizione poco fuori l’area avversaria. Ci pensa l’attaccante napoletano Gianluca Gaetano che, con bella esecuzione, realizza la rete del vantaggio Azzurro. Il raddoppio arriva all’85’: su assist di Vignato, la punta della Juventus Marco Olivieri fredda il portiere avversario.

“Sono molto contento per la riconferma - è il commento del Tecnico Azzurro a fine gara – soprattutto perché questa seconda vittoria nel Torneo dà morale ai ragazzi. È stata una partita sofferta e, in particolare nel primo tempo, molto combattuta a centrocampo. Nella ripresa siamo stati capaci di imporre il nostro gioco e siamo riusciti a creare di più. Infatti sono arrivate le due reti, realizzate grazie al carattere della squadra e alla capacità di rimanere in partita fino alla fine”.

Il prossimo impegno dell’Italia nel Torneo 8 Nazioni sarà il 10 ottobre (ore 14) contro l’Inghilterra allo stadio ‘Ennio Tardini’ di Parma.

Il calendario delle gare dell’Italia nel Torneo 8 Nazioni

5 settembre: Italia-Polonia 2-0
9 settembre: Repubblica Ceca-Italia 0-2
10 ottobre: Italia-Inghilterra
15 ottobre: Portogallo-Italia
18 novembre: Italia-Svizzera
27 marzo: Germania-Italia
31 marzo: Italia-Olanda

]]>
Verso il Mondiale. Pari a reti bianche nella seconda amichevole con la Serbia https://figc.it/it/nazionali/news/verso-il-mondiale-pari-a-reti-bianche-nella-seconda-amichevole-con-la-serbia/ figc.it Mon, 09 Sep 2019 18:32:06 +0200 https://figc.it/it/nazionali/news/verso-il-mondiale-pari-a-reti-bianche-nella-seconda-amichevole-con-la-serbia/ Finisce 0-0 nonostante il predominio azzurro e le molte occasioni sprecate. Gli Azzurrini si ritroveranno dal 6 al 13 ottobre... Dopo aver vinto il primo match sabato scorso (2-0), al ‘Tre Fontane’ di Roma finisce 0-0 la seconda amichevole della Nazionale Under 18 contro i pari età della Serbia. I ragazzi di Nunziata giocano un buon calcio e sono praticamente padroni del campo nell’arco di tutta la gara, ma una migliore organizzazione di gioco da parte dei serbi e il portiere Katic, protagonista di almeno quattro interventi risolutivi, vanificano le molte occasioni per cogliere il vantaggio che la squadra italiana non riesce a concretizzare.
E’ il solito Sebastiano Esposito al 4’ a creare la prima opportunità cogliendo l’incrocio dei pali, sfoderando la sua usuale abilità nei calci da fermo, abilità che ripropone al 23’, ma il suo tiro sfiora la traversa. L’Italia controlla la partita, mantenendo le giuste distanze tra i reparti e grazie alle superiori doti di palleggio. Al 40’ Esposito lancia la punta del Monaco Cudrig, che supera il portiere, ma la palla indirizzata verso la rete viene calciata via da un difensore serbo. Gli Azzurrini si ripetono 4’ dopo con Brentan che, servito di testa da Delle Mura, spara a botta sicura dall’area piccola, ma si oppone d’istinto il portiere serbo Katic.

Si va al riposo in parità e nella ripresa si fanno pericolosi i serbi, che nelle ripartenze sfruttano le doti tecniche e la velocità di Simic: al 58’, poco fuori l’area azzurra, l’attaccante serbo calcia forte, ma il suo sinistro si stampa sulla traversa. Gli Azzurrini reagiscono prontamente, e appena 1’ dopo si procurano un’altra occasione, grazie ad uno scambio tra Esposito e Tongya, ma il tiro a mezz’aria di quest’ultimo viene respinto da Katic.

Nunziata effettua molti cambi e tra questi c’è quello di Gaetano Oristanio al posto di Nicolò Cudrig. E’ la punta interista a portare nuova energia all’attacco Azzurro e in due occasioni: la prima al 63’, ma il suo tiro viene calciato via dalla difesa serba a pochi centimetri dalla linea di porta; la seconda 1’ dopo con una sua percussione in area che lo porta al tiro ravvicinato, ma il solito Kalic si produce in un’altra prodigiosa parata.

La partita finisce a reti inviolate e Nunziata si dichiara comunque soddisfatto: “E’ difficile in questo periodo della stagione ripetere due prestazioni allo stesso livello – dichiara a fine gara il tecnico Azzurro -, sia per la temperatura ancora elevata sia perché la preparazione atletica non è ancora adeguata a sostenere i ritmi di una partita intera. Nonostante questo, i ragazzi hanno avuto un buon possesso palla e hanno sempre cercato di fare il risultato. Comunque questo test è stato molto importante in chiave Mondiale che tra poco più di un mese inizierà in Brasile”.
Prima di partire per la rassegna iridata, la Nazionale giovanile avrà a disposizione un altro raduno che terrà dal 6 al 13 ottobre.

]]>
A Castel di Sangro l’esordio nelle qualificazioni europee. Nicolato: “Il girone non è semplice” https://figc.it/it/nazionali/news/nazionale-under-21-a-castel-di-sangro-l-esordio-nelle-qualificazioni-europee-nicolato-il-girone-non-e-semplice/ figc.it Mon, 09 Sep 2019 17:33:53 +0200 https://figc.it/it/nazionali/news/nazionale-under-21-a-castel-di-sangro-l-esordio-nelle-qualificazioni-europee-nicolato-il-girone-non-e-semplice/ Domani (ore 18.30 – diretta su Rai 2) gli Azzurrini affrontano il Lussemburgo. Il tecnico: “Kean e Zaniolo hanno grandi qualità, devono... Prima gara da tre punti per la nuova Nazionale Under 21 di Paolo Nicolato. Dopo il 4-0 rifilato alla Moldavia nell’amichevole disputata venerdì a Catania, l’Italia farà domani il suo esordio nelle qualificazioni a EURO 2021 con l’obiettivo di gettarsi definitivamente alle spalle la delusione per l’eliminazione alla fase a gironi nell’Europeo casalingo di quest’estate.

Allo stadio ‘Teofilo Patini’ di Castel di Sangro (ore 18.30 – diretta su Rai 2) gli Azzurrini affronteranno il Lussemburgo, sconfitto con un doppio 3-0 nelle prime due partite del girone in casa della Repubblica d’Islanda e dell’Islanda.

“E' chiaro che la strada è molto lunga - dichiara Nicolato - siamo ancora agli inizi e quindi mi aspetto di tutto. Al momento grandi certezze ancora non ne abbiamo, dobbiamo cercare di andare avanti, mettere un mattoncino dietro l'altro e soprattutto fare bene. Il girone non è semplicissimo – avverte - l'Irlanda è tosta, l'Islanda in crescita e la Svezia è una nazionale di buon livello. Federazioni che una volta erano considerate di secondo piano, sono in fase di sviluppo”. Conosce bene i suoi ragazzi Paolo Nicolato e con molti di loro ha condiviso le due belle cavalcate nell’Europeo Under 19 del 2018 (secondo posto) e nel Mondiale Under 20 dello scorso giugno (quarto posto): “Questa Under 21 è un mix di giocatori che hanno fatto un tipo di percorso negli anni, frutto di un lavoro lungo che viene da lontano. Speriamo di portarlo avanti nel miglior modo possibile”.

Nicolato non si fida del Lussemburgo. “Ho imparato ormai a non sottovalutare nessuno, le partite possono essere un po' più facili o meno facili a seconda del nostro atteggiamento, ma a livello internazionale tutti sono da temere. Quella di domani sarà un'altra partita rispetto a quella di Catania, però mi auguro che l'atteggiamento sia quello di venerdì scorso. Cercheremo di dare una continuità prima di tutto allo spirito e al senso di appartenenza. Alla base c’è un progetto condiviso di filosofia di gioco con la Nazionale A. Noi abbiamo sposato questa linea, su cui crediamo, e che stiamo seguendo anche con le altre nazionali più giovani. E' una linea che seguiamo da tempo, chiaramente serve pazienza perchè non è una linea facile, sulla quale qualche volta potremmo anche inciampare, ma che dobbiamo assolutamente portare avanti perchè la nostra idea è quella di costruire anche dei giocatori che siano funzionali al gioco della Nazionale A”.

La nuova Under riparte anche da Moise Kean e Nicolò Zaniolo, esclusi da Di Biagio nell’ultima partita dell’Europeo per motivi disciplinari e vogliosi di riguadagnarsi al più presto la convocazione in Nazionale maggiore: “Hanno grandi qualità – sottolinea il tecnico azzurro - lo dicono i fatti. Devono fare le giuste riflessioni su qualche errore, il problema non è sbagliare ma imparare dagli errori. Credo in loro per le loro qualità, non c'è bisogno di parole ma di fatti. È tutto nelle loro mani, spetta a loro comportarsi in un certo modo e rispettare le poche regole che esistono in un gruppo”.

Il programma

Lunedì 9 settembre
Ore 16.45 - Conferenza stampa (tecnico) presso lo Stadio “Teofilo Patini” di Castel di Sangro
Ore 17.30 - Allenamento allo stadio (aperto i primi 15 minuti)

Martedì 10 settembre
Ore 18.30 - Gara ITALIA-LUSSEMBURGO presso lo Stadio “Teofilo Patini” di Castel di Sangro. A seguire conferenza stampa post gara e scioglimento delegazione.

 

]]>
A Colorno l’Italia batte la Svizzera: decidono i gol di Vergani e Ntube https://figc.it/it/nazionali/news/a-colorno-l-italia-batte-la-svizzera-decidono-i-gol-di-vergani-e-ntube/ figc.it Mon, 09 Sep 2019 17:31:16 +0200 https://figc.it/it/nazionali/news/a-colorno-l-italia-batte-la-svizzera-decidono-i-gol-di-vergani-e-ntube/ Reduci dal pareggio contro l’Olanda, gli Azzurrini di Bollini si impongono contro i pari età elvetici con le reti di due interisti... Reduce dal pareggio di Fiorenzuola d’Arda contro l’Olanda (2-2), la Nazionale Under 19 batte la Svizzera 2-1 nell’amichevole disputata oggi pomeriggio sul campo di Colorno. Meno vivace e meno bella la gara rispetto a quella disputata contro i pari età olandesi, dove spettacolo e bel gioco l’hanno fatta da padrone.


Passati in vantaggio al 2’ con una splendida rete dell’attaccante dell’Inter Edoardo Vergani che, entrato in area, ha spedito all’incrocio dei pali alla destra del portiere una palla filtrante di Ghislandi, gli Azzurrini si sono fatti raggiungere otto minuti dopo dalla rete realizzata da Azevedo.

Poche le occasioni degne di nota nel corso di un primo tempo un po’ sotto tono, mentre nella ripresa la squadra di Bollini gioca con più autorità. Piccolo sbaglia un gol a porta vuota, poi al 36’ arriva il gol del 2-1 con la firma di un altro interista, il difensore Michael Ntube che raccoglie e spedisce in rete di testa sugli sviluppi di un calcio d’angolo.

Ultima emozione a pochi minuti dalla fine con un gol dello juventino Gozzi annullato per fuorigioco.

 

]]>
L'Italia sfida la Croazia, il 23 e 24 le gare a Padova e Maser. Modalità accredito media https://figc.it/it/nazionali/news/litalia-sfida-la-croazia-il-23-e-24-le-gare-a-padova-e-maser-modalità-accredito-media/ figc.it Mon, 09 Sep 2019 14:48:30 +0200 https://figc.it/it/nazionali/news/litalia-sfida-la-croazia-il-23-e-24-le-gare-a-padova-e-maser-modalità-accredito-media/ I giornalisti di carta stampata e testate on line, i fotografi e le emittenti radiofoniche e televisive interessate... I giornalisti di carta stampata e testate on line, i fotografi e le emittenti radiofoniche e televisive interessate a seguire le partite della Nazionale italiana di futsal contro la Croazia, in programma il 23 settembre alle 20.30 alla Kioene Arena di Padova e martedì 24 sempre alle 20.30 al PalaMaser di Maser (TV), possono accreditarsi inviando una mail all’indirizzo comunicazione@divisionecalcioa5.it (oggetto ACCREDITO MEDIA NAZIONALE) indicando nome, cognome, data e luogo di nascita, numero di tessera professionale e testata di appartenenza, nonché eventuali ulteriori richieste. Specificandolo, è possibile accreditarsi sia per la singola partita, che per entrambe.

Il termine tassativo per inviare le richieste di accredito è fissato per venerdì 20 settembre alle ore 18 (le richieste che arriveranno oltre questa scadenza saranno valutate in base alla disponibilità dei posti in tribuna stampa). Le richieste di accredito sono da intendersi automaticamente ACCETTATE: si prega di non chiederne riscontro che, al contrario, arriverà soltanto in caso di mancata accettazione o problemi nella richiesta stessa.

Si informano le testate che presenteranno più di una richiesta, in considerazione del loro elevato numero e della capienza della tribuna, che potrà essere garantito loro un solo posto a sedere.

L’ufficio stampa FIGC si riserva il diritto di organizzare e disporre i colleghi in tribuna stampa in relazione alle reali esigenze di lavoro.

Si ricorda che è VIETATO effettuare DIRETTE su FACEBOOK o altre piattaforme social durante le gare.

]]>
Torneo ‘4 Nazioni’: Azzurrini raggiunti ancora una volta allo scadere, con il Belgio finisce 1-1 https://figc.it/it/nazionali/news/torneo-4-nazioni-azzurrini-raggiunti-ancora-una-volta-allo-scadere-con-il-belgio-finisce-1-1/ figc.it Mon, 09 Sep 2019 14:23:13 +0200 https://figc.it/it/nazionali/news/torneo-4-nazioni-azzurrini-raggiunti-ancora-una-volta-allo-scadere-con-il-belgio-finisce-1-1/ A Duisburg l’Italia si porta in vantaggio con N’Gbesso, ma al 91’ arriva l’autorete di De Nipoti... A Duisburg la Nazionale Under 17 chiude con un pareggio (1-1) con il Belgio il Torneo ‘4 Nazioni’, vinto proprio dai ‘Diavoletti Rossi’ con sette punti conquistati in tre match. L’Italia vede svanire ancora una volta a pochi passi dal traguardo la vittoria, ma torna a casa comunque con diverse indicazioni positive ad un mese e mezzo dall’impegno nella prima fase di qualificazione al Campionato Europeo in programma il 24 ottobre in Lussemburgo, in un girone che vedrà la squadra di Zoratto opposta alla nazionale di casa e ai pari età di Turchia e Irlanda del Nord.

L’attaccante del Milan Henoc N’Gbesso, autore del gol del vantaggio dell’Italia

E se le partite si fossero concluse al novantesimo, senza recupero, sarebbe stata probabilmente l’Italia ad aggiudicarsi il torneo. Dopo la beffarda sconfitta all’esordio con Israele (da 2-0 a 3-2, con il terzo gol subito allo scadere) e il pirotecnico pareggio con i padroni di casa della Germania (da 3-1 a 3-3, con la rete del pari tedesco arrivata nel recupero), anche con il Belgio gli Azzurrini si sono fatti raggiungere allo scadere. In vantaggio al 23’ del primo tempo con un gol dell’attaccante del Milan Henoc N’Gbesso, servito da Pisapia, l’Italia ha subito il gol del pari al 91’, quando l’atalantino Tommaso De Nipoti ha infilato la propria porta in una mischia seguita ad un calcio d’angolo.
“Sono moderatamente soddisfatto – il commento del tecnico Daniele Zoratto – nel primo tempo abbiamo fatto bene per poi calare nella ripresa, anche perché i ragazzi non sono ancora al meglio della condizione. Peccato per le rimonte subite, resta il fatto che, dopo aver perso in maniera rocambolesca con Israele, abbiamo giocato alla pari con due nazionali di valore come Germania e Belgio”.

Risultati 3ª giornata Torneo ‘4 Nazioni’

Germania-Israele 8-1
ITALIA-Belgio 1-1

Classifica: Belgio 7 punti, Germania 4, Israele 3, ITALIA 2

]]>
L’Italia vince anche la sfida degli ascolti: quasi 7 milioni di telespettatori per il match con la Finlandia https://figc.it/it/nazionali/news/l-italia-vince-anche-la-gara-degli-ascolti-quasi-7-milioni-di-telespettatori-per-la-sfida-con-la-finlandia/ figc.it Mon, 09 Sep 2019 11:30:52 +0200 https://figc.it/it/nazionali/news/l-italia-vince-anche-la-gara-degli-ascolti-quasi-7-milioni-di-telespettatori-per-la-sfida-con-la-finlandia/ Il match degli Azzurri, trasmesso su Rai 1, è stato il programma più visto della prima serata... Vince in campo e anche negli ascolti la Nazionale di Roberto Mancini, che grazie al successo sulla Finlandia ha messo una seria ipoteca sulla qualificazione a EURO 2020. Il match, trasmesso in diretta su Rai 1, è stato il programma più visto della serata di ieri, seguito da 6 milioni 759 mila spettatori, con il 31.4% di share.

Giovedì a Yerevan la gara con l’Armenia, trasmessa dalle ore 18 sulla rete ammiraglia della Rai, aveva fatto registrare 3 milioni 76 6mila telespettatori, con uno share del 28.4%.

]]>
Mancini: “I ragazzi sono stati bravi, il 12 ottobre spero di vedere un Olimpico pieno di tifosi” https://figc.it/it/nazionali/news/mancini-i-ragazzi-sono-stati-bravi-il-12-ottobre-spero-di-vedere-un-olimpico-pieno-di-tifosi/ figc.it Sun, 08 Sep 2019 23:32:27 +0200 https://figc.it/it/nazionali/news/mancini-i-ragazzi-sono-stati-bravi-il-12-ottobre-spero-di-vedere-un-olimpico-pieno-di-tifosi/ Immobile ha ritrovato il gol in Nazionale dopo due anni: “Era un peso troppo grande... Nessun Ct aveva conquistato cinque vittorie consecutive nelle qualificazioni, ora per eguagliare Roberto Mancini ne serviranno almeno sei, sperando che diventino sette il prossimo 12 ottobre a Roma, quando con la Grecia la Nazionale avrà la possibilità di staccare il pass per l’Europeo: “Potrebbe essere la partita che ci fa qualificare – conferma il Commissario Tecnico al fischio finale del match con la Finlandia - la speranza è che l'Olimpico sia pieno di tifosi".

A Tampere l’Italia ha faticato nei primi minuti per poi diventare padrona del match, subendo il momentaneo pareggio di Pukki in una delle pochissime sbavature di una partita ben giocata e vinta con merito: “Un po' di sofferenza c'è stata – ammette il Ct - ma ce la siamo cercata. Stavamo dominando la partita, poi abbiamo perso una palla che non dovevamo perdere, ma i ragazzi sono stati veramente bravi e faccio loro i complimenti. I giocatori che sono entrati, i cinque cambi, hanno fatto tutti benissimo, è fondamentale poter scegliere. La nostra natura è quella di attaccare sempre, qualche occasione la devi concedere, ma ne abbiamo concesse davvero poche. Dopo il rigore arrivato su una palla persa da noi, loro hanno preso coraggio, poi i ragazzi sono stati bravi fino in fondo, hanno segnato il gol del 2-1 e creato ancora occasioni".

Festeggia l’Italia e torna ad esultare Ciro Immobile, che ritrova il gol in maglia azzurra due anni dopo l’ultima rete realizzata contro Israele in una gara valida per le qualificazioni al Mondiale: “Era un peso troppo grande non segnare in Nazionale – confessa l’attaccante della Lazio - poi si sono dette tante cose, ma sono sempre rimasto sereno, convinto che sarebbe arrivato il mio momento. Siamo felici, dopo la delusione del Mondiale stiamo ripartendo alla grande". Un gol, l’ottavo in Nazionale, dedicato alla moglie Jessica, che un mese fa lo ha fatto diventare papà per la terza volta: “Si cercava sempre di creare un caso intorno a me – si sfoga Immobile - anche con il mister, con cui non ho mai avuto nessun problema”.

Gianluigi Donnarumma ha trascorso una serata abbastanza tranquilla e il terzo gol subito dall’Italia in queste qualificazioni ancora una volta è stato ininfluente ai fini del risultato: “Era importante vincere, conquistare i tre punti. Abbiamo fatto una grande partita, preparata benissimo. Ho sbagliato un pallone con i piedi, ma è andato tutto bene. Sono contento".

]]>