FIGC - Federazione - news https://www.figc.it Thu, 19 Sep 2019 06:52:06 +0200 FIGC Feed Generator Ultime news FIGC.IT IT Anche la FIGC alla 2ª edizione del Festival della Comunicazione Sportiva https://figc.it/it/federazione/news/anche-la-figc-alla-2ª-edizione-del-festival-della-comunicazione-sportiva/ figc.it Wed, 18 Sep 2019 19:20:18 +0200 https://figc.it/it/federazione/news/anche-la-figc-alla-2ª-edizione-del-festival-della-comunicazione-sportiva/ Prosegue la collaborazione con l’Università La Sapienza di Roma per la promozione di EURO 2020 ... È in programma da domani, giovedì 19 settembre, fino a sabato presso il Centro Congressi di via Salaria a Roma la seconda edizione del Festival della Comunicazione Sportiva. Il tema della sostenibilità e l’attenzione allo sport e al benessere fisico sono al centro del dibattito che si aprirà domani con i saluti del presidente del CONI Giovanni Malagò e del rettore dell’Università La Sapienza di Roma Eugenio Gaudio.

Nell’ambito dei rapporti avviati con l’Università La Sapienza di Roma per la promozione e il reclutamento dei Volontari di UEFA EURO 2020, in occasione della prima sessione dedicata alla sostenibilità economica nel mondo sportivo interverrà il responsabile del Centro Studi della FIGC Niccolò Donna, che analizzerà il profilo economico, finanziario e strategico del settore calcio comparandolo con le più importanti realtà internazionali.

Verranno illustrati i numeri prodotti a livello economico, sportivo e sociale, che qualificano il calcio come il principale sport esistente a livello mondiale. L’intervento analizzerà anche le principali evoluzioni normative che hanno caratterizzato il settore, con un raffronto specifico sulla sentenza Bosman nonché sull’introduzione del Financial Fair Play da parte della UEFA e del nuovo sistema delle Licenze Nazionali FIGC, insieme all’analisi degli importanti risultati prodotti da tali modelli e dell’impatto generato sulla sostenibilità economica, finanziaria e sociale dell’intero sistema calcistico.

La presentazione approfondirà inoltre i principali modelli di business orientati alla creazione di valore presenti nelle più importanti realtà calcistiche internazionali: dai diritti televisivi (a livello nazionale e internazionale) ai ricavi da sponsorizzazioni e attività commerciali, dalla valorizzazione dell’impiantistica sportiva applicata al calcio.

L’intervento si chiuderà con un’analisi del sempre più importante ruolo giocato dal calcio all’interno del Sistema Paese, a livello di indotto economico, fiscale e sociale, insieme ad un’analisi sull’impatto dei Grandi Eventi calcistici, sia passati che futuri con riferimento in particolare ai Campionati Europei UEFA 2020, che prenderanno il via da Roma il prossimo 12 giugno.

]]>
Il 23 settembre a Milano la cerimonia del Best FIFA Football Awards https://figc.it/it/federazione/news/il-23-settembre-a-milano-la-cerimonia-del-best-fifa-football-awards/ figc.it Tue, 17 Sep 2019 19:12:13 +0200 https://figc.it/it/federazione/news/il-23-settembre-a-milano-la-cerimonia-del-best-fifa-football-awards/ I migliori calciatori e tecnici della stagione 2019 saranno premiati al Teatro alla Scala... Quando le più grandi star del calcio saliranno sul palco dello storico Teatro alla Scala di Milano, lunedì 23 settembre, saranno presentate da una coppia di livello mondiale: Ruud Gullit e Ilaria D'Amico. I due sono stati annunciati oggi come presentatori della serata più prestigiosa della stagione calcistica, la cerimonia del Best FIFA Football Awards.

Ex star del Milan e della nazionale olandese, Gullit ha vissuto una lunga carriera come esperto e presentatore televisivo in alcune delle reti più importanti del mondo.

D'Amico, compagna di Gigi Buffon, è uno dei personaggi più famosi nel panorama delle trasmissioni sportive in Italia, avendo trascorso gli ultimi 15 anni nei post-partita di Serie A e Champions League di Sky Sport.

La cerimonia alla Scala sarà trasmessa in diretta su Fifa.com e sul canale YouTube di FIFA.

Queste le nomination per ciascuna delle categorie in concorso:

The Best FIFA Men’s Player:
Cristiano Ronaldo (Portogallo/Juventus)
Lionel Messi (Argentina/Barcelona)
Virgil van Dijk (Olanda/Liverpool)

The Best FIFA Women’s Player:
Lucy Bronze (Inghilterra/Olympique Lyonnais)
Alex Morgan (USA/Orlando Pride)
Megan Rapinoe (USA/Reign FC)

The Best FIFA Men’s Coach:
Pep Guardiola (Spagna/Manchester City)
Jürgen Klopp (Germania/Liverpool)
Mauricio Pochettino (Argentina/Tottenham Hotspur)

The Best FIFA Women’s Coach:
Jill Ellis (USA/USA national team)
Phil Neville (Inghilterra/English national team)
Sarina Wiegman (Olanda/Dutch national team)

The Best FIFA Men’s Goalkeeper:
Alisson Becker (Brasile/Liverpool)
Ederson (Brasile/Manchester City)
Marc-André ter Stegen (Germania/Barcelona)

The Best FIFA Women’s Goalkeeper
Christiane Endler (Cile/Paris Saint-Germain)
Hedvig Lindahl (Svezia/Chelsea/VfL Wolfsburg)
Sari van Veenendaal (Olanda/Arsenal/Atlético Madrid)

FIFA Puskás Award (gol più spettacolare)
Lionel Messi (ARG) – Real Betis v. FC Barcelona [La Liga] (17 marzo 2019)
Juan Fernando Quintero (COL) – River Plate v. Racing Club [Superliga Argentina] (10 febbraio 2019
Dániel Zsóri (HUN) – Debrecen FC v Ferencváros TC [Hungarian First Division] (16 febbraio 2019)
FIFA Fan Award* - per questa categoria gli utenti del sito FIFA.com avranno sino al 23 settembre la possibilità di votare il proprio favorito e determinare così il vincitore:

Silvia Grecco: la mamma brasiliana che descrive con passione al figlio cieco le partite del Palmeiras.
Gli appassionati fans della Nazionale Olandese alla FIFA Women’s World Cup France 2019
Justo Sánchez: il papà uruguayano che non perde una sola partita della sua squadra rivale in memoria del proprio figlio scomparso.

]]>
Negli ultimi cinque anni quasi dimezzato il numero dei feriti negli stadi https://figc.it/it/federazione/news/negli-ultimi-cinque-anni-quasi-dimezzato-il-numero-dei-feriti-negli-stadi/ figc.it Tue, 17 Sep 2019 18:28:31 +0200 https://figc.it/it/federazione/news/negli-ultimi-cinque-anni-quasi-dimezzato-il-numero-dei-feriti-negli-stadi/ Nella stagione 2014/15 si contavano 164 feriti, contro i 101 del 2018/19 con un calo pari a quasi il 40%... Nelle ultime cinque stagioni calcistiche il numero dei feriti negli stadi, tra civili, forze dell'ordine e steward, è quasi dimezzato. Lo rivela il Report finale dei campionati professionistici 2018/19 (serie A, B e Serie C) pubblicato oggi dall'Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive del Ministero dell'Interno.

I numeri parlano chiaro. Nella stagione 2014/15 si contavano 164 feriti, contro i 101 del 2018/19 con un calo pari a quasi il 40%. In diminuzione anche il numero degli incontri con feriti: si è passati dai 72 di cinque anni fa ai 43 della stagione scorsa, di cui 18 in Serie A, 15 in Serie B e 10 in Serie C.

In totale sono state disputate 1.853 gare professionistiche, durante le quali sono state impiegate 8.000 unità in meno delle forze dell'ordine rispetto alla stagione 2017/18, con un calo del 4,5%. Le persone denunciate nella passata stagione sono state 757, 400 in meno rispetto all'anno precedente. In calo anche gli arresti, scesi dai 100 del 2017/18 ai 39 del 2018/19.

]]>
Insediata la Corte Federale D’Appello. Gravina: “Gli organi di giustizia sono un pilastro della FIGC” https://figc.it/it/federazione/news/insediata-la-corte-federale-d-appello-gravina-gli-organi-di-giustizia-sono-un-pilastro-della-figc/ figc.it Fri, 13 Sep 2019 12:45:30 +0200 https://figc.it/it/federazione/news/insediata-la-corte-federale-d-appello-gravina-gli-organi-di-giustizia-sono-un-pilastro-della-figc/ Il neo presidente della Corte è Mario Luigi Torsello: “La tempestività delle decisioni è un obiettivo importante, il mondo del calcio... Già operativa dal 1° settembre, si è insediata ufficialmente nella giornata di ieri con una riunione plenaria delle Sezioni giudicanti e della Sezione consultiva la neo costituita Corte Federale di Appello della Federazione Italiana Giuoco Calcio, presieduta da Mario Luigi Torsello.

Alla riunione è stato invitato per un saluto istituzionale anche il presidente federale Gabriele Gravina, accompagnato dal segretario generale Marco Brunelli. Il numero uno della FIGC, nell’augurare buon lavoro a tutti i componenti, ha colto l’occasione per evidenziare l’importanza del ruolo che la Corte svolge nel complesso e rinnovato impianto giudiziale della Federazione: “La giustizia sportiva – ha affermato Gravina - rappresenta uno dei pilastri del mondo federale. È fondamentale che i suoi organi diano certezza del diritto in risposta alle esigenze del sistema calcistico e della garanzia del corretto svolgimento della competizione sportiva”.

Il presidente della FIGC ha preannunciato, infine, che la Federazione sta lavorando alla creazione di un vero e proprio massimario e che intende supportare lo sviluppo e il rafforzamento degli Organi di giustizia, anche nel segno dell’innovazione tecnologica, attraverso lo studio di un progetto di processo sportivo telematico.

Il neo presidente della Corte, invece, ha evidenziato l’importanza e la centralità della funzione della giustizia sportiva, in particolare nel mondo del calcio, per la fortissima rilevanza sociale ed economica degli interessi coinvolti. “Il sistema giustiziale - ha detto Torsello- deve adeguarsi alle aspettative di tutti gli operatori, facendo propri i principi fondamentali del processo comune, pur adeguati alla specificità dell’ordinamento sportivo. Ciò sarà facilitato dalla recente emanazione del Codice di Giustizia Sportiva da parte della FIGC: una profonda innovazione per il calcio italiano, che rafforzerà il diritto di difesa, la parità delle parti e il pieno contraddittorio, consentendo lo svolgimento dei procedimenti in tempi brevi”. “In particolare, la tempestività delle decisioni – ha concluso Torsello - sarà un importante obiettivo poiché il mondo del calcio ha bisogno di avere risposte rapide a causa del progredire incessante delle competizioni agonistiche”.

 

]]>
Salaria Sport Village: FIGC e Roma Capitale siglano il protocollo per la realizzazione della ‘Casa delle Nazionali’ https://figc.it/it/federazione/news/attualita-salaria-sport-village-figc-e-roma-capitale-siglano-il-protocollo-per-la-realizzazione-della-casa-delle-nazionali/ figc.it Thu, 12 Sep 2019 16:28:27 +0200 https://figc.it/it/federazione/news/attualita-salaria-sport-village-figc-e-roma-capitale-siglano-il-protocollo-per-la-realizzazione-della-casa-delle-nazionali/ Nel progetto rientrano la creazione di un centro federale per l’attività delle Nazionali maschili e femminili e un polo scientifico per la crescita dei... La FIGC e Roma Capitale hanno siglato oggi il protocollo per la realizzazione del progetto ‘Casa delle Nazionali’ presso il complesso sportivo ‘Salaria Sport Village’. A seguito della Delibera della Giunta Capitolina dello scorso 30 luglio e in attesa che si concluda l’iter per l’assegnazione definitiva al Comune di tutto il compendio oggi sottoposto a confisca, è stato definito l’ambito applicativo della progettualità con cui la FIGC, ove si venisse a realizzare la predetta assegnazione definitiva, intende realizzare un polo sportivo d’eccellenza, con un impatto rilevante per la città di Roma, sia in ambito sociale sia di promozione, anche internazionale.

All’interno del protocollo è inserito l’incoraggiamento alla pratica sportiva di alto livello, nonché la creazione di un centro federale ove far confluire l’attività delle squadre Nazionali maschili e femminili. A questo si aggiunge un’attenzione particolare per la formazione e il supporto tecnico-professionale degli allenatori e dei dirigenti sportivi, nonché la realizzazione di un polo scientifico che indirizzi l’allenamento e la crescita dei giovani atleti. Nelle intenzioni di FIGC e Roma Capitale, il nuovo ‘Salaria Sport Village’ sarà anche un luogo dove sviluppare diverse iniziative di responsabilità sociale rivolte a persone diversamente abili e a ragazze e ragazzi provenienti da famiglie disagiate.

]]>
La FIGC ad Atene per la 18ª edizione della Conferenza UEFA sulla Sicurezza nel calcio https://figc.it/it/federazione/news/la-figc-ad-atene-per-la-18ª-edizione-della-conferenza-uefa-sulla-sicurezza-nel-calcio/ figc.it Thu, 12 Sep 2019 13:40:49 +0200 https://figc.it/it/federazione/news/la-figc-ad-atene-per-la-18ª-edizione-della-conferenza-uefa-sulla-sicurezza-nel-calcio/ Oltre 350 partecipanti tra federazioni calcistiche, club impegnati in Champions League ed Europa League... ‘Imparare insieme’. È il motto che accompagna la 18ª edizione della Conferenza UEFA sulla Sicurezza nel calcio, che si è aperta oggi ad Atene alla presenza dei ministri della Protezione Civile e dello Sport greci. Ad introdurre i lavori per la UEFA il segretario generale Theodore Theodoridis.

Oltre 350 partecipanti tra federazioni calcistiche, club impegnati in Champions League ed Europa League, rappresentanti delle Autorità di sicurezza e delle Polizie dei Paesi e delle città coinvolte nelle competizioni continentali.

La sicurezza come priorità dell’organizzazione degli eventi calcistici in un approccio integrato tra soggetti pubblici e privati, che favorisca la partecipazione dei tifosi e l’esclusione dei violenti.

Federazioni, club e polizie si sono confrontati per implementare le strategie che possano favorire l’inclusione degli appassionati, attraverso il miglioramento della qualità degli stadi e l'adozione di efficaci misure di allontanamento dei violenti.

Al centro del dibattito alcuni temi che derivano anche dall’analisi delle criticità riscontrate nella stagione passata: affinamento delle misure normative per identificare e allontanare i violenti; crescita degli steward e delle azioni di dialogo con i tifosi; lotta alle forme di razzismo e discriminazione; miglioramento dell'accoglienza e qualità degli stadi.

La FIGC era rappresentata da Giovanni Spitaleri, responsabile Eventi, Infrastrutture e Sicurezza; presenti i responsabili Sicurezza di Atalanta, Inter, Juventus e Napoli (Champions League) e di Lazio e Roma (Europa League). Presenti inoltre i rappresentanti del Ministero dell'Interno e delle Questure di Bergamo, Milano, Napoli, Roma e Torino.

]]>
Lo sport e il calcio secondo D’Annunzio, venerdì a Pescara convegno con Gravina https://figc.it/it/federazione/news/attualita-lo-sport-e-il-calcio-secondo-d-annunzio-venerdì-a-pescara-convegno-con-gravina/ figc.it Wed, 11 Sep 2019 12:55:40 +0200 https://figc.it/it/federazione/news/attualita-lo-sport-e-il-calcio-secondo-d-annunzio-venerdì-a-pescara-convegno-con-gravina/ Saranno presenti anche il Campione del Mondo di Spagna ’82 Antonio Cabrini e i giornalisti Giammarco Menga e Marco Impiglia... Lo sport nella visione dannunziana: passione, volontà, coraggio e bellezza sono il comun denominatore di un’epoca che ha posto per la prima volta l’attività sportiva, calcio e non solo, al centro del dibattito sociale e culturale. Una sintesi perfettamente rappresentata dallo scudetto tricolore attribuito allo scrittore di origine abruzzese dal giornalista di Mediaset Giammarco Menga in un suo recente saggio.

Questi e altri argomenti saranno protagonisti del dibattito in programma venerdì 13 settembre alle ore 18 in Piazza Muzii a Pescara, cui parteciperà anche il presidente della FIGC Gabriele Gravina, organizzato proprio per ricordare la prima apparizione dello scudetto a Fiume nel 1920. Al convegno, condotto dallo stesso Menga, prenderanno parte anche Antonio Cabrini (campione del mondo ’82 e coordinatore del progetto Legend del Club Italia della FIGC) e il giornalista, esperto di storia dello sport, Marco Impiglia.

Nel corso della manifestazione, verranno proiettate le immagini della prima apparizione dello scudetto, tratte dal documentario ‘Sportivamente d’Annunzio’, andato in onda su Focus a maggio scorso e si parlerà anche della passione dannunziana per i motori, in particolare per le macchine e gli aeroplani.

 

]]>
Anche la FIGC al Festival dello Sport 2019 dedicato ai campioni delle varie discipline https://figc.it/it/federazione/news/attualita-anche-la-figc-al-festival-dello-sport-2019-dedicato-ai-campioni-delle-varie-discipline/ figc.it Tue, 10 Sep 2019 18:06:16 +0200 https://figc.it/it/federazione/news/attualita-anche-la-figc-al-festival-dello-sport-2019-dedicato-ai-campioni-delle-varie-discipline/ L’evento si svolgerà a Trento dal 10 al 13 ottobre. Interverranno il presidente federale Gabriele Gravina, il ct della nazionale...i Ci sarà anche la FIGC al Festival dello Sport 2019, che si svolgerà a Trento dal 10 al 13 ottobre. Saranno infatti presenti il presidente federale Gabriele Gravina, il ct della Nazionale Roberto Mancini e la ct della Nazionale Femminile Milena Bertolini. Con il titolo “Il fenomeno, i fenomeni”, l’evento è organizzato da La Gazzetta dello Sport e da Trentino Marketing, con la collaborazione di Provincia Autonoma di Trento, Comune di Trento, Apt di Trento e con il patrocinio del CONI e del Comitato Italiano Paralimpico.

 

“Il fenomeno, i fenomeni” sono le parole chiave che danno titolo a questa seconda edizione del Festival: sono fenomeni dello sport alcuni personaggi straordinari, icone nel loro campo; è un fenomeno dello sport un’intera squadra, una grande Nazionale, una manifestazione segnata in rosso nell’agenda internazionale. La seconda edizione del Festival dello Sport li racconterà, attraverso lo schema collaudato con successo nella prima edizione, con interviste, dibattiti, tavole rotonde, workshop e spettacoli.

 

Dopo lo straordinario successo della prima edizione con 50mila presenze, quest’anno il Festival cresce, conquistando nuovi spazi e proponendo un palinsesto ancora più ricco con 280 ospiti e 130 eventi, tutti gratuiti. Nel programma di eventi e talk show si estende anche l’orario, con due grandi appuntamenti serali.

 

Il palinsesto del festival è stato presentato oggi a Milano da Alessandro Andreatta, sindaco di Trento, e Urbano Cairo, presidente di RCS MediaGroup; all’evento, condotto dalla giornalista di La 7 Cristina Fantoni, erano presenti molte celebrità sportive tra i quali Franco Baresi, Dan Peterson e Andrea Zorzi.

 

 

Tutti gli sport saranno protagonisti del Festival, compreso il calcio. Tra gli appuntamenti quello con Forza Azzurri, con Paolo Rossi, Luca Toni e altri giocatori che hanno fatto grande la nostra maglia, e in collegamento Roberto Mancini e Gabriele Gravina. Poi tutto il rosa del calcio, un focus sul calcio femminile, fenomeno del momento, con Milena Bertolini, Carolina Morace, Barbara Facchetti, Alia Guagni, Andrine Hegerberg e Ludovica Mantovani, neo presidente della Divisione Calcio femminile.

 

 

]]>
Coca-Cola sempre più europea: sarà sponsor di UEFA EURO 2020 https://figc.it/it/federazione/news/coca-cola-sempre-più-europea-sarà-sponsor-di-uefa-euro-2020/ figc.it Tue, 10 Sep 2019 14:15:05 +0200 https://figc.it/it/federazione/news/coca-cola-sempre-più-europea-sarà-sponsor-di-uefa-euro-2020/ L’azienda promuoverà diverse tipologie di bevande. Il direttore marketing UEFA: “Per noi il partner perfetto per la sua capacità... UEFA e Coca-Cola hanno annunciato di aver sottoscritto un importante accordo, che vedrà quest’ultima diventare sponsor ufficiale per le bevande analcoliche di UEFA EURO 2020.

La manifestazione della prossima estate sarà per la prima volta itinerante e acquisirà una dimensione ancora più europea: le partite si giocheranno in 12 città di tutto il Vecchio Continente per celebrare il 60° anniversario dei Campionati Europei.

L’accordo di sponsorizzazione darà all'azienda l'opportunità di mostrare diversi prodotti, come bevande gassate, bevande sportive, acqua, caffè pronti, bevande a base di frutta; oltre a bevande a basso contenuto di (o senza) zucchero.

“Apprezziamo il costante impegno di Coca-Cola per il calcio europeo per nazionali ormai ampiamente al quarto decennio, e la ringraziamo per essere entrata nella famiglia degli sponsor di UEFA EURO 2020", ha dichiarato Guy-Laurent Epstein, direttore marketing di UEFA Events SA, “Coca-Cola è un partner perfetto per noi, non solo per la sua lunga tradizione con la UEFA, ma anche per la sua capacità di unire le persone. Questo è un fattore particolarmente rilevante per UEFA EURO 2020, poiché per la prima volta stiamo organizzando il torneo in 12 paesi diversi, il che consentirà a più tifosi che mai di guardare del calcio di altissimo livello in tutto il continente".

Coca-Cola è da oltre trent’anni sponsor del principale torneo UEFA per nazionali, per la precisione dal 1988. “Abbiamo una lunga e ricca tradizione calcistica a tutti i livelli dal calcio di base ai Mondiali", ha dichiarato Walter Susini, vicepresidente della Coca-Cola per il marketing in Europa, Medio Oriente e Africa, “Sono felice di poter condividere ancora una volta la gioia del calcio con milioni di tifosi, clienti e partner. Nel 2020, prima e durante il torneo, presenteremo una gamma di bevande più ampia che mai per rinfrescare squadre e tifosi in tutta Europa".

UEFA EURO 2020 prenderà i via il 12 giugno allo Stadio Olimpico di Roma, che ospiterà tre gare della fase a gironi e un Quarto di finale, e si concluderà un mese dopo con la finale di Wembley.

Oltre che nella Città Eterna, gli incontri del torneo si giocheranno in undici sedi di tutta Europa: Amsterdam, Baku, Bilbao, Bucarest, Budapest, Copenaghen, Dublino, Glasgow, Londra, Monaco e San Pietroburgo.

]]>
Programma Volontari: superate le 2000 candidature, iscrizioni arrivate da 89 Paesi https://figc.it/it/federazione/news/programma-volontari-superate-le-2000-candidature-iscrizioni-arrivate-da-89-paesi/ figc.it Tue, 10 Sep 2019 14:04:48 +0200 https://figc.it/it/federazione/news/programma-volontari-superate-le-2000-candidature-iscrizioni-arrivate-da-89-paesi/ È possibile presentare la candidatura sino a novembre. Saranno 1000 i volontari coinvolti tra giugno e luglio nell’organizzazione... In più di 2.020 per…UEFA EURO 2020! Il Programma Volontari a Roma per il primo Campionato Europeo itinerante della storia continua a creare consensi e raccogliere interesse e il nuovo traguardo delle candidature rappresenta una tappa simbolica e un passo fondamentale nel percorso di promozione dell’iniziativa. Che coinvolge diversi attori sia all’interno della Federazione sia tra istituzioni e università sul territorio. Saranno 1000 i Volontari coinvolti tra giugno e luglio del 2020 per contribuire alla realizzazione e al successo di UEFA EURO 2020.

Le iscrizioni all’iniziativa, aperte da giugno di quest’anno sul sito dedicato www.volontariroma2020.it, continuano ad arrivare numerose, confermando una risposta positiva del territorio. Il dato non è confermato soltanto a livello locale: sono più di 89 le nazionalità delle candidate e dei candidati e si estendono ai cinque continenti, a sottolineare il respiro internazionale dell’iniziativa.

Da giovanissimi neodiplomati che compiranno 18 anni entro il 1° maggio del 2020 a numerosi ‘senior’ con un’esperienza pluriennale nel volontariato sportivo e non, l’interesse a partecipare si sta rilevando più trasversale che mai. Il Programma infatti è aperto a tutti (salvo rispetto dei requisiti base) e si propone come obiettivo quello di creare una squadra variegata e multiculturale.

Mentre le iscrizioni rimarranno aperte fino a novembre 2019, sono ripresi a Roma i colloqui di selezione per i candidati. A una prima lettura delle candidature on line da parte del Team Volontari segue infatti un invito a un incontro conoscitivo, mirato a definire disponibilità dei futuri Volontari e le possibilità di coinvolgimento. I colloqui sono resi possibili grazie al contributo di 20 Volontari Team Leader, che assistono a titolo volontario nella fase di selezione, incontrando di persona gli oltre 1600 profili a mano a mano selezionati. Per i candidati che non sono residenti a Roma o nelle aree circostanti, ma intendono spostarsi in occasione dell’evento, saranno a breve organizzati colloqui da remoto.

Le motivazioni che spingono i candidati a iscriversi sono numerose e tutte valide. Le parole di Emanuele, veterano del volontariato sportivo candidatosi di recente al Programma Volontari, sono l’espressione dell’entusiasmo e dell’energia con cui molti dei futuri Volontari si presentano alle selezioni:

“L’esperienza come Volontario per eventi UEFA ha cambiato la mia vita. Dopo molti eventi passati come la Finale di UEFA Champions League o la Supercoppa UEFA, UEFA EURO 2020 è il sogno. Desidero continuare questo percorso con le stesse, solide aspettative di sempre, aiutando gli altri in un ambiente dove posso imparare sempre di più e migliorare le mie capacità. Quando sostieni una causa e le persone che ne partecipano, diventi una persona migliore. Queste sono le motivazioni per cui ancora una volta mi sto candidando a un Programma Volontari UEFA e queste sono alcune delle ragioni che mi hanno permesso di essere quello che sono, raggiungendo nuovi traguardi umani e professionali”.

Per maggiori informazioni su requisiti, tempistiche e modalità di iscrizione all’iniziativa, gli interessati possono visitare il sito www.volontariroma2020.it, dove è anche possibile inviare la propria candidatura.

]]>
Pubblicato il Rapporto di Attività 2018: investimenti e modelli d’indirizzo della nuova governance federale https://figc.it/it/federazione/news/trasparenza-pubblicato-il-rapporto-di-attivita-2018-investimenti-e-modelli-d-indirizzo-della-nuova-governance-federale/ figc.it Thu, 05 Sep 2019 15:31:27 +0200 https://figc.it/it/federazione/news/trasparenza-pubblicato-il-rapporto-di-attivita-2018-investimenti-e-modelli-d-indirizzo-della-nuova-governance-federale/ L’esercizio del 2018 si è chiuso con un risultato positivo pari a 1,8 milioni di euro. Rinnovamento, modernizzazione e condivisione le parole... La FIGC ha pubblicato sul proprio sito internet il Rapporto di Attività 2018, processo di reporting annuale nato nel 2015. Il Rapporto, sviluppato attraverso la redazione di specifici Management Report da parte delle diverse ‘aree di funzione’ della Federazione, si inserisce in un programma orientato al raggiungimento dell’obiettivo di buona governance, con particolare focus sulla trasparenza delle attività federali verso tutti gli stakeholder e sulla costruzione di un dialogo interno costante tra aree e funzioni.

Le aree federali trasmettono trimestralmente un rapporto di sintesi delle attività svolte riepilogate in questo documento finale, che costituisce uno strumento di verifica, monitoraggio e allineamento dei risultati gestionali e amministrativi rispetto agli indirizzi politici dettati dagli organi federali e alle strategie aziendali.

Sul tema della visibilità operativa, la FIGC rende disponibili, oltre al Rapporto di Attività, tutti i principali documenti di riferimento del proprio sistema attraverso altre pubblicazioni redatte, anche in lingua inglese, e inserite sul proprio sito internet nella apposita sezione ‘Federazione Trasparente’: il Bilancio Sociale e quello Integrato, il budget federale e il bilancio di esercizio, insieme al ReportCalcio e al Conto Economico del Calcio Italiano.

Il 2018 e stato un anno contraddistinto da diversi e profondi cambi di governance in seno alla FIGC e alla Lega di Serie A, entrambe commissariate per lungo tempo. Con le dimissioni del presidente Carlo Tavecchio (e la conseguente decadenza dell’intero Consiglio federale), seguite nel mese di novembre 2017 alla mancata qualificazione della Nazionale allenata da Gian Piero Ventura ai Campionati Mondiali di Russia, si è aperta una crisi di rappresentanza conclamatasi nella mancata elezione del presidente della FIGC nell’Assemblea del 29 gennaio 2018.

Nel periodo di commissariamento che ne e conseguito, la Federazione ha concentrato la sua attività nel consolidamento strutturale, seguendo il modello di gestione che ha come punti di riferimento i 5 capitali: economico, produttivo e naturale, umano, intellettuale e organizzativo, sociale e relazionale.

Sotto il profilo economico, l’esercizio del 2018 si e chiuso con risultato positivo pari a 1,8 milioni di euro, mentre il valore della produzione si e assestato a 160,4 milioni. Per quanto attiene al capitale produttivo e naturale ci si e concentrati sull’ammodernamento dei 3 principali asset federali quali il Centro Tecnico di Coverciano, le sedi amministrative e l’impiantistica sportiva. Il capitale umano ha assunto un’importanza strategica ancora maggiore, tenuto conto del complesso processo di gestione che coinvolge circa 500 lavoratori (tra dipendenti e collaboratori), mentre per quel che concerne il capitale intellettuale e organizzativo si e proceduto con processi di sviluppo che hanno interessato la gestione interna, l’innovazione tecnologica e la sicurezza sui luoghi di lavoro.

Grande attenzione è stata riservata, infine, al capitale sociale e relazionale, asset valoriale intangibile rappresentato dall’insieme di relazioni e collaborazioni nel campo della responsabilità sociale, soprattutto per la valorizzazione della diversità e la lotta alla discriminazione nel mondo del calcio. Con la celebrazione dell’Assemblea Straordinaria Elettiva del 22 ottobre 2018, nella quale è stato eletto presidente Gabriele Gravina con una percentuale altissima di consenso pari al 97,2%, sono state ristabilite la rappresentanza politica e le funzionalità di tutte le cariche elettive della FIGC.

Il modello d’indirizzo della nuova governance federale è dettato, interessando più dimensioni (economica, sociale, valoriale e sportiva), dal voler ridare credibilità al sistema calcio, riempiendo di contenuto il concetto di sostenibilità.

Rinnovamento, modernizzazione e condivisione sono le parole d’ordine del presidente Gravina, che ha impresso da subito una decisiva accelerazione per l’attuazione dei punti contenuti nella piattaforma programmatica, istituendo 6 tavoli di riforma con oggetto: lo statuto federale, le licenze nazionali e il sistema dei controlli, la giustizia sportiva con la promanazione del nuovo codice, il Club Italia, l’area business e marketing, oltre all’indirizzo strategico della Federazione nel settore dell’impiantistica sportiva. Queste priorità sono state discusse e approfondite grazie al contributo di personalità indicate dalle componenti federali e di professionisti estranei al mondo del calcio, con l’obiettivo di offrire al Consiglio federale indicazioni il più possibile rispondenti alle attese necessità di modernizzazione del sistema.

È stata intrapresa una decisa azione di contrasto alla violenza fisica e verbale sia verso i direttori di gara, con l’individuazione di norme ancora più affliggenti, sia in caso di cori discriminatori e razzisti negli stadi, con il varo di una nuova procedura per la sospensione delle gare. Tutti i temi hanno trovato piena realizzazione nel corso dei primi 6 mesi del 2019 e con essi anche la ristrutturazione interna e la pubblicazione del nuovo organigramma, con l’assegnazione dei nuovi ruoli e funzioni a cominciare dall’individuazione del nuovo direttore generale Marco Brunelli, il cui incarico e diventato effettivo dal 18 febbraio. In ottemperanza delle recenti disposizioni normative, nel luglio 2019 la FIGC ha provveduto ad adeguare la propria struttura organizzativa, introducendo la figura del segretario generale (in sostituzione del direttore generale) e abrogando la figura del segretario federale.

Per scaricare il Rapporto di Attività 2018 clicca qui

]]>
Gravina alla mostra su Gaetano Scirea: “Un campione straordinario in campo e fuori” https://figc.it/it/federazione/news/gravina-alla-mostra-su-gaetano-scirea-un-campione-straordinario-in-campo-e-fuori/ figc.it Tue, 03 Sep 2019 18:35:02 +0200 https://figc.it/it/federazione/news/gravina-alla-mostra-su-gaetano-scirea-un-campione-straordinario-in-campo-e-fuori/ Il presidente della FIGC ha portato la Coppa del Mondo del Mundial ’82 all’inaugurazione della mostra organizzata dalla Juventus... “Il calcio deve essere grato alla Juventus per questa occasione. Il mondo moderno ha bisogno di testimonianze come quella di Gaetano Scirea, un campione capace di trasmettere messaggi in campo e fuori".

Con queste parole Gabriele Gravina ha ricordato la stella della Juventus e della Nazionale, a cui la società bianconera, a 30 anni esatti dalla scomparsa in un incidente automobilistico in Polonia, ha voluto dedicare una mostra, inaugurata oggi a Torino alla presenza del presidente della FIGC, della vedova Mariella, del figlio Riccardo, del presidente della Juventus Andrea Agnelli e del presidente dello Juventus Museum Paolo Garimberti. Gravina ha consegnato per l’esposizione il trofeo del Mundial ‘82, una coppa alzata al cielo 37 anni fa dallo stesso Scirea.

''In un momento in cui il mondo del calcio viene talvolta traumatizzato da qualche strappo di troppo - ha osservato il numero uno della FIGC - è importante riaccendere i fotogrammi che ci legano all'immagine di un campione straordinario, il cui rispetto per compagni e arbitri dimostra la sua cultura di valori''.

L’esposizione temporanea, collocata nella sala principale dello Juventus Museum e articolata in cinque sezioni, racconta attraverso filmati, cimeli e materiali inediti la vita sportiva e privata di Scirea, i successi e il percorso in maglia bianconera e con la Nazionale. Da domani al 7 ottobre i visitatori potranno ammirare le maglie che ha indossato nel corso della carriera, gli scarpini utilizzati al Mundial ’82, ma anche la lettera che scrisse alla moglie e al figlio nel 1987 dal ritiro in Svizzera, oltre a leggere le testimonianze e le interviste dei suoi compagni e di chi lo ha affrontato in campo.

]]>
Annunciati a Milano i finalisti del ‘The Best FIFA Football Awards 2019’ https://figc.it/it/federazione/news/attualita-annunciati-a-milano-i-finalisti-del-the-best-fifa-football-awards-2019/ figc.it Mon, 02 Sep 2019 18:20:13 +0200 https://figc.it/it/federazione/news/attualita-annunciati-a-milano-i-finalisti-del-the-best-fifa-football-awards-2019/ I migliori calciatori e tecnici della stagione 2019 saranno premiati il 23 settembre al Teatro alla Scala: a contendersi il premio di miglior calciatore Ronaldo, Messi e van Dijk. Sono stati annunciati oggi dalla FIFA nel corso di un evento media svoltosi allo stadio 'Giuseppe Meazza", i finalisti del The Best FIFA Football Awards™ 2019, evento di portata mondiale che vedrà il suo atto conclusivo, la cerimonia di premiazione, il prossimo 23 settembre al Teatro alla Scala.

All'incontro odierno hanno preso parte le leggende del calcio Gianluca Zambrotta, Patrizia Panico, Santiago Solari e Laura Georges, oltre al sindaco di Milano Giuseppe Sala che, in apertura, ha portato il saluto della città di Milano a questo importante appuntamento che per la prima volta si terrà in Italia.

Queste le nomination per ciascuna delle categorie in concorso:

The Best FIFA Men’s Player:

Cristiano Ronaldo (Portogallo/Juventus)

Lionel Messi (Argentina/Barcelona)

Virgil van Dijk (Olanda/Liverpool)

 

The Best FIFA Women’s Player:

Lucy Bronze (Inghilterra/Olympique Lyonnais)

Alex Morgan (USA/Orlando Pride)

Megan Rapinoe (USA/Reign FC)

 

The Best FIFA Men’s Coach:

Pep Guardiola (Spagna/Manchester City)

Jürgen Klopp (Germania/Liverpool)

Mauricio Pochettino (Argentina/Tottenham Hotspur)

 

The Best FIFA Women’s Coach:

Jill Ellis (USA/USA national team)

Phil Neville (Inghilterra/English national team)

Sarina Wiegman (Olanda/Dutch national team)

 

The Best FIFA Men’s Goalkeeper:

Alisson Becker (Brasile/Liverpool)

Ederson (Brasile/Manchester City)

Marc-André ter Stegen (Germania/Barcelona)

 

The Best FIFA Women’s Goalkeeper

Christiane Endler (Cile/Paris Saint-Germain)

Hedvig Lindahl (Svezia/Chelsea/VfL Wolfsburg)

Sari van Veenendaal (Olanda/Arsenal/Atlético Madrid)

 

FIFA Puskás Award (gol più spettacolare)

Lionel Messi (ARG) – Real Betis v. FC Barcelona [La Liga] (17 marzo 2019)

Juan Fernando Quintero (COL) – River Plate v. Racing Club [Superliga Argentina] (10 febbraio 2019

Dániel Zsóri (HUN) – Debrecen FC v Ferencváros TC [Hungarian First Division] (16 febbraio 2019)

FIFA Fan Award* - per questa categoria gli utenti del sito FIFA.com avranno sino al 23 settembre la possibilità di votare il proprio favorito e determinare così il vincitore:

 

Silvia Grecco: la mamma brasiliana che descrive con passione al figlio cieco le partite del Palmeiras.

Gli appassionati fans della Nazionale Olandese alla FIFA Women’s World Cup France 2019

Justo Sánchez: il papà uruguayano che non perde una sola partita della sua squadra rivale in memoria del proprio figlio scomparso.

Infine la short-list dei 55 calciatori candidati al FIFA FIFPro Men’s World 11 saranno annunciati sul canali digitali FIFA e FIFPro giovedì 5 settembre alle ore 13.

Da segnalare che per la prima volta, dopo il grande successo della FIFA Women’s World Cup Francia 2019, i calciatori e calciatrici di tutto il mondo eleggeranno anche il World 11 femminile: la short-list verrà svelata mercoledì 4 settembre sempre alle ore 13.

 

 

]]>
Calciomercato, posticipata la chiusura dalle 20 alle 22 del 2 settembre https://figc.it/it/federazione/news/calciomercato-posticipata-la-chiusura-dalle-20-alle-22-del-2-settembre/ figc.it Thu, 29 Aug 2019 17:48:00 +0200 https://figc.it/it/federazione/news/calciomercato-posticipata-la-chiusura-dalle-20-alle-22-del-2-settembre/ Il Presidente federale ha deliberato di posticipare di 2 ore il termine per i tesseramenti nelle Leghe Professionistiche... Si chiuderà lunedì 2 settembre alle ore 22 e non più alle 20 la sessione estiva del calciomercato: lo ha stabilito oggi una delibera del Presidente federale Gabriele Gravina, viste le istanze pervenute dalle tre Leghe professionistiche.

]]>
Rizzoli spiega le novità regolamentari: “Con maggiore conoscenza, conseguenze positive per tutti” https://figc.it/it/federazione/news/rizzoli-spiega-le-novità-regolamentari-con-maggiore-conoscenza-conseguenze-positive-per-tutti/ figc.it Fri, 23 Aug 2019 17:32:57 +0200 https://figc.it/it/federazione/news/rizzoli-spiega-le-novità-regolamentari-con-maggiore-conoscenza-conseguenze-positive-per-tutti/ A Coverciano il responsabile della CAN A ha incontrato i responsabili delle società di Serie A e la stampa. Spiegate le modifiche introdotte dall’IFAB e in vigore da questa stagione... Una conferenza per approfondire gli aspetti tecnici sulla Circolare dell’AIA n°1, relativa alle novità regolamentari introdotte dall’IFAB per la stagione sportiva 2019/2020: nell’aula magna del Centro Tecnico Federale di Coverciano, il responsabile della CAN A, Nicola Rizzoli, ha incontrato i rappresentanti delle società di Serie A e la stampa accreditata per spiegare le modifiche al regolamento che da quest’anno verranno applicate sui campi di gioco.

“Mai come in questa stagione – ha esordito il presidente dell’AIA, Marcello Nicchi, introducendo il pomeriggio di spiegazione - dovremmo partire con campionati senza tribunali e con tutte le componenti che parlano la stessa lingua tecnica.

Ieri abbiamo certificato le nuove disposizioni internazionali e abbiamo effettuato una riunione con tutti gli organi federali arbitrali nazionali, alla presenza del responsabile arbitrale FIFA, Pierluigi Collina, e del responsabile UEFA, Roberto Rosetti.

Contiamo molto sulle società, come voi potete contare su di noi. Non saremo più i soli a poter dire di aver fatto bene o di aver sbagliato: abbiamo fatto questa riunione perché gli stessi club e i loro dirigenti possano dire quando noi sbagliamo o abbiamo fatto bene, senza bisogno di moviolisti. Tutti possono parlare o dire la propria opinione, avendo però alla base la conoscenza delle regole."

“Sono convinto – ha sottolineato Rizzoli – che grazie alla conoscenza del regolamento e della sua applicazione si potranno avere conseguenze positive non solo per tutti gli addetti ai lavori, ma anche per i tifosi e per gli appassionati.

Vogliamo essere il più trasparenti possibili: il successo del rapporto sul campo sta infatti nella chiarezza.”

Il responsabile della CAN A, attraverso anche degli esempi filmati, ha mostrato ai presenti l’evoluzione regolamentare: dalle rimesse in gioco dalla linea di fondo ai falli di mano in area, dalla posizione in cui i giocatori dovranno uscire dal terreno di gioco alla composizione della barriera sui calci piazzati.

Rizzoli ha quindi terminato il proprio intervento elencando alcune statistiche relative all’ultima stagione di Serie A, la seconda che ha visto la presenza della Var come aiuto ai direttori di gara nel nostro massimo campionato. In 397 partite in cui è stata utilizzata la Video Assistant Referee (380 gare di Serie A e 17 di Coppa Italia) sono stati 2.658 gli episodi controllati, circa 600 in più rispetto alla precedente stagione. La Var in totale è intervenuta in 148 occasioni, una ogni 2,7 partite; le correzioni effettuate sono state 111 con un tempo medio di 85,5 secondi.

“Senza correzioni effettuate grazie alla Var – ha sottolineato Rizzoli – ci sarebbe stato il 4,18% di errori: un dato comunque migliore rispetto alla stagione precedente, che avrebbe visto la percentuale al 5,78. Nell’ultima stagione abbiamo avuto 22 errori con la Var: si parla di uno 0,83% di errori, anche se in 5 casi su 22 avremmo potuto evitarli. È un ottimo dato, ma puntiamo a migliorarlo.”

 

Per consultare la versione integrale della Circolare n°1 dell'AIA, clicca qui

 

 

]]>
Arbitri pronti al via dei campionati. Gravina: “Siete il riferimento e i paladini del calcio” https://figc.it/it/federazione/news/arbitri-pronti-al-via-dei-campionati-gravina-siete-il-riferimento-e-i-paladini-del-calcio/ figc.it Fri, 23 Aug 2019 14:23:41 +0200 https://figc.it/it/federazione/news/arbitri-pronti-al-via-dei-campionati-gravina-siete-il-riferimento-e-i-paladini-del-calcio/ A Coverciano la conferenza stampa dell’AIA per l’inizio della stagione. Presentato il progetto del nuovo centro Var. Rizzoli: “Progetto ambizioso per l’evoluzione del mondo arbitrale”... Tutto pronto per il calcio d’inizio dei campionati e anche la squadra degli arbitri è pronta per la nuova stagione: nell’Aula Magna del Centro Tecnico Federale di Coverciano l’AIA ha riunito i direttori di gara della CAN A e B, insieme al presidente federale Gabriele Gravina e ai rappresentanti delle componenti, per illustrare quelli che saranno gli obiettivi ed il futuro della classe arbitrale italiana.

“Sta per cominciare – ha commentato Gabriele Gravina – una nuova avventura; un nuovo campionato a cui ci avviciniamo più sereni, non avendo passato un’estate tribolata nei tribunali come l’anno scorso, grazie al lavoro portato avanti da questa governance. In questi ultimi mesi, da quando mi sono insediato, ho partecipato a vari incontri che hanno coinvolto l’AIA: occasioni per condividere idee e riflessioni, un confronto per elaborare progetti e per portarci verso un futuro declinato insieme.

Gli arbitri devono sentirsi liberi: rispetto al passato ci sono maggiori certezze e più tecnologia: l'importante sarà continuare a seguire la strada del confronto e della massima trasparenza. Il mondo del calcio sta conoscendo anche da noi una nuova fase di rilancio, un nuovo 'Rinascimento'; ci saranno critiche e polemiche, ma queste fanno parte del gioco. Però, non saranno consentite quelle che andranno oltre il rispetto del lavoro degli arbitri e della loro qualità di uomini".

Poi, rivolgendosi direttamente agli arbitri presenti, Gravina ha sottolineato: “Voi siete i riferimenti e i paladini del nostro mondo, siete la testimonianza dei valori etici del calcio. Siete uomini veri e a voi va il mio sentito grazie per quello che fate".

“Oggi è l’occasione – ha detto il presidente dell’AIA, Marcello Nicchi, introducendo i lavori - per presentare la squadra arbitrale di Serie A, capitanata da Nicola Rizzoli, e quella di Serie B, capitanata da Emidio Morganti. I nostri arbitri sono pronti per questa stagione che sta per cominciare".

Il responsabile della CAN A, Nicola Rizzoli, ha illustrato il progetto del nuovo centro Var a Coverciano: “Si tratta di un progetto ambizioso e importante per l’evoluzione e la crescita del mondo arbitrale. Ne siamo orgogliosi e siamo certi che porterà un aumento di professionalità e formazione.”

Sullo stesso centro Var è intervenuto a margine anche Gravina, indicando come ci siano “due fasi: una prima di messa in sicurezza della location su cui stiamo già lavorando, e poi la realizzazione delle opere legate alla control room. La nostra idea, per essere molto realistici, è che in questa fase, in questo campionato, realizzeremo tutte le opere ed entreremo in fase sperimentale, per partire poi a pieno regime dalla stagione 2020/2021."

Durante la conferenza hanno ricevuto il Premio Mauro, quali migliori arbitri del campionato di Serie A, Massimiliano Irrati (per la stagione 2017/2018) e Daniele Doveri (per lo scorso campionato 2018/2019).

Nel suo intervento, il presidente dell’AIC, Damiano Tommasi, ha espresso la propria speranza nel riscontrare meno “episodi di insulti e aggressione verso gli arbitri più giovani nei campi di periferia, dove i fari dei media sono meno accesi".

"Quest'anno – ha commentato il presidente della Lega B, Mauro Balata – affronteremo la fase sperimentale della Var nella prima parte della stagione, dopo averla utilizzata in maniera on-line durante gli scorsi play off. Si tratta di uno strumento molto importante a servizio dell'uomo, anche se poi sono gli arbitri a prendere le decisioni. È uno strumento che aiuta e che garantisce maggiore trasparenza, chiarezza e credo anche serenità. Tutto ciò ci aiuta per iniziare al meglio la nuova stagione, dando segnali positivi all'esterno".

Un in bocca al lupo a tutti i direttori di gara presenti e ai loro assistenti è quindi giunto anche dal segretario generale della FIGC, Marco Brunelli, dall’head of competition della Lega Serie A, Andrea Butti, e dal presidente della Lega Pro, Francesco Ghirelli.

Durante la conferenza sono stati infine presentati i nuovi sponsor dell’AIA: lo sponsor ufficiale AD Net Insurance e lo sponsor tecnico Legea. Nell’occasione, sono state mostrate anche le nuove quattro divise da gioco che gli arbitri e i loro assistenti indosseranno durante questa stagione.

 

]]>
Rizzoli illustra le novità regolamentari. Alle 15 diretta streaming su www.figc.it https://figc.it/it/federazione/news/rizzoli-illustra-le-novita-regolamentari-alle-15-diretta-streaming-su-www-figcit/ figc.it Fri, 23 Aug 2019 10:56:52 +0200 https://figc.it/it/federazione/news/rizzoli-illustra-le-novita-regolamentari-alle-15-diretta-streaming-su-www-figcit/ Il designatore della Serie A spiegherà le nuove regole approvate dall’Ifab... A poche ore dal via della Serie A, appuntamento di inizio stagione a Coverciano, dove oggi si chiude il raduno degli arbitri della Can A e B, pronti ormai a scendere in campo: alle ore 11.30, presso il Centro Tecnico Federale, si terrà la consueta conferenza stampa promossa dall’Aia, con la presenza del presidente federale Gabriele Gravina e del presidente dell’Associazione Arbitri Marcello Nicchi, insieme ai rappresentanti delle Leghe e delle componenti.

Nell’occasione, nel pomeriggio (ore 15) il designatore della Serie A Nicola Rizzoli illustrerà ai rappresentanti dei media e ai dirigenti delle società di Serie A le principali novità regolamentari della nuova stagione approvate dall’Ifab.

]]>
Al via anche UEFA eEuro, il torneo per l’eFootball: in gioco da 2 a 4 giocatori per squadra https://figc.it/it/federazione/news/al-via-anche-uefa-eeuro-il-torneo-per-l-efootball-in-gioco-da-2-a-4-giocatori-per-squadra/ figc.it Wed, 21 Aug 2019 11:32:59 +0200 https://figc.it/it/federazione/news/al-via-anche-uefa-eeuro-il-torneo-per-l-efootball-in-gioco-da-2-a-4-giocatori-per-squadra/ In lizza le 55 Nazionali europee: finali a Wembley. La competizione sarà il più grande evento di eFootball per nazionali di sempre. Si chiama UEFA eEURO 2020, è un torneo di eFootball per nazionali che vedrà coinvolte le 55 federazioni nazionali UEFA e che inizierà tra meno di tre mesi, a novembre 2019. Lo ha annunciato lo stesso organo che gestisce il calcio europeo, che l’anno prossimo organizzerà - con gara inaugurale allo Stadio Olimpico di Roma - il primo Europeo itinerante della storia.

La competizione sarà il più grande evento di eFootball per nazionali di sempre e vedrà i partecipanti sfidarsi esclusivamente su eFootball PES 2020 della KONAMI. Il videogioco sarà dedicato a UEFA EURO 2020, in programma dal 12 giugno al 12 luglio in 12 città europee.

L'obiettivo di tutti i Paesi partecipanti sarà quello di qualificarsi per il torneo finale di Londra che si giocherà dal 9 al 10 luglio, a pochissimi giorni dalla finale vera e propria di UEFA EURO 2020 che si disputerà il 12 luglio allo stadio di Wembley.

"L'eFootball è giocato da decine di milioni di persone in tutto il continente e siamo quindi felici di poter offrire ai concorrenti delle nostre federazioni nazionali la possibilità di rappresentare il proprio paese nel palcoscenico più importante", ha dichiarato il direttore marketing UEFA Guy-Laurent Epstein, “Negli ultimi anni abbiamo assistito a una forte crescita della popolarità dell'eFootball ed eEURO 2020 ci darà l'opportunità di entrare in contatto con i tifosi nuovi e vecchi del calcio per nazionali".

UEFA eEURO 2020 avrà un focus specifico sulla squadra. Ogni federazione nazionale partecipante, gareggerà infatti con una squadra nazionale di eFootball formata da due a quattro giocatori che rappresenteranno il proprio Paese nell'evento paneuropeo.

Il formato della competizione sarà simile a UEFA EURO 2020. Ci sarà una fase di qualificazione e una fase finale nella quale i giocatori si affronteranno dal vivo a Londra. Tra novembre e dicembre 2019, ogni federazione nazionale nominerà la propria squadra: i partecipanti saranno scelti attraverso un torneo nazionale online o "fisico", a meno che non sia già presente una squadra nazionale di eFootball.

Si svolgerà quindi un sorteggio ufficiale per dividere i Paesi partecipanti in gironi per la fase di qualificazione. Durante la fase di qualificazione online, ogni nazione affronterà due partite contro le altre nazioni del proprio gruppo, e la squadra vincente sarà quella che avrà conquistato più punti. Il vincitore di ciascun girone e i migliori sei secondi classificati si qualificheranno per il torneo finale di Londra.

"I nostri team hanno fatto il possibile per assicurarsi tutte le più grandi e importanti licenze per eFootball PES 2020; lo standard delle licenze acquisite corrisponde al livello che garantiamo ogni anno per il nostro videogioco, ha spiegato Jonas Lygaard, Senior Director - brand and business development presso Konami Digital Entertainment BV, “L’accordo con la UEFA e con EURO 2020 è una grande vittoria per la nostra comunità e per i nuovi utenti che cercano sempre contenuti aggiornati durante tutto l'anno".

I vincitori di eEURO 2020 riceveranno i biglietti per assistere alla finale di UEFA EURO 2020 e un premio in denaro.

 

]]>
Ai tifosi l’opportunità di votare i freestylers della propria host city https://figc.it/it/federazione/news/ai-tifosi-l-opportunità-di-votare-i-freestylers-della-propria-host-city/ figc.it Tue, 20 Aug 2019 14:35:23 +0200 https://figc.it/it/federazione/news/ai-tifosi-l-opportunità-di-votare-i-freestylers-della-propria-host-city/ I vincitori, 2 per ciascuna delle 12 sedi di gara, rappresenteranno la propria nazione all'Europeo. Per i votanti in palio biglietti per assistere... I tifosi hanno la possibilità di diventare commissari tecnici e scegliere chi potrà rappresentare la propria nazione a UEFA EURO 2020. ‘Your Move’, il talent che permetterà ai più bravi freestyler di tutta Europa di mettere in mostra le proprie abilità funamboliche, offrirà ai due fortunati vincitori di ciascuna delle 12 città ospitanti di partecipare al 60° anniversario dei Campionati Europei UEFA, diventando ‘freestyler di UEFA EURO 2020’.

Liv Cooke e Tobias Becs, freestyler ufficiali di UEFA EURO 2020 e detentori di svariati record mondiali, hanno scelto alcuni freestyler dalle centinaia di video ricevuti da ciascuna nazione, e adesso si affidano ai tifosi per la scelta dei vincitori. I prescelti avranno la possibilità di rappresentare la propria città prendendo parte agli eventi EURO, con esibizioni durante le partite, nelle fan zone e nel corso del Trophy Tour.

I tifosi potranno scegliere le proprie skill preferite della lista votando i freestyler più bravi. Chiunque voterà, accederà automaticamente a un sorteggio che darà la possibilità di vincere i biglietti per la finale o in una città ospitante, maglie firmate e palloni.

“Decidere la rosa dei candidati per Your Move – afferma Tobias Becs - è stata una delle cose più divertenti ma difficili che abbia mai dovuto fare. Il talento, la creatività e l'entusiasmo provenienti da tutti gli angoli dell'Europa sono davvero d'ispirazione”. Liv Cooke ha incoraggiato tutti a partecipare: "Le abilità in mostra rappresentano tutte le città ospitanti durante il torneo del prossimo anno, e per questo vorrei incoraggiare la gente nella scelta dei partecipanti. Il freestyler è un'espressione personale ma è anche una sfaccettatura del calcio e quindi non si potrà che imparare dalla visione di questi fantastici video".

Da Dublino a Baku, i freestyler finalisti dovranno attendere sei settimane per scoprire chi ce l'avrà fatta. Tra loro ci sarà anche la 18enne olandese Laura Dekker, che ha iniziato a praticare il freestyle quattro anni fa dopo aver visto un video di magie col pallone su Instagram. “Il mio traguardo più importante è stato diventare campionessa europea. Adesso però voglio diventare campionessa mondiale! Il freestyle è la mia vita. La cosa che più adoro è esibirmi e mostrare i miei nuovi trick, per questo sarebbe fantastico prendere parte a EURO 2020", ha raccontato.

Il 27enne Javier Sanz Aguilar, freestyler da 12 anni, ha detto: "Uno dei motivi principali per cui amo il freestyle è l'ambiente. Sono tutti gentili e amichevoli e sembra di conoscersi da anni. Io sono un grande appassionato di calcio e per questo mi piacerebbe davvero tanto vivere EURO 2020 da un altro punto di vista e rappresentare la Spagna in questo torneo Europeo".

Il 23enne Joe Ashworth spera di rappresentare a EURO 2020 la città di Glasgow che secondo lui è il palcoscenico ideale per il torneo. "A Glasgow si respira calcio e c'è una passione che non ha nessuna città che ho visitato. La gente darà ad Hampden Park una delle migliori atmosfere della competizione - e io vorrò essere in prima fila quel giorno!".

Per ulteriori informazioni sulle modalità di voto, visita uefa.com/uefaeuro-2020/your-move/ entro il 30 settembre 2019 (ore 14.00).

Sul freestyle
Il freestyle è una modalità di calcio associato al calcio di strada, ai dribbling spettacolari, ai palleggi e ad altre tipologie di gioco basate sulle abilità personali. Condivide caratteristiche con la danza ma anche con la ginnastica ritmica ed è strettamente legato alla musica. Il freestyle non è un gioco ma creatività e arte.


Sui freestyler di UEFA EURO 2020
Liv Cooke, 20 anni di Leyland (Inghilterra), è quattro volte detentrice mondiale del record di freestyle. La sua rapida ascesa ai vertici della classifica mondiale di freestyle le ha permesso di diventare la più giovane campionessa del mondo, nonché Ambasciatrice del calcio femminile per la UEFA.

Nel 2017 è diventata la freestyler numero uno al mondo, ottenendo i massimi punteggi in ogni sfida dell'evento tenuto a Praga che l'ha consacrata campionessa del mondo. Un anno dopo ha infranto quattro record del mondo in un'esibizione dal vivo a Barcellona.

Tobias Becs, 27 anni di Oslo (Norvegia), più volte campione d'Europa e fondatore del suo marchio di lifestyle freestyle. Ha cominciato a fare freestyle nel 2006 e adesso viaggia in tutto il mondo per mostrare e diffondere l'arte del freestyle a un pubblico più ampio e vario possibile.

Ha mostrato le sue abilità nei più svariati posti del mondo - dalla cima di una montagna sino ai palleggi appeso a una gru - e vuole fare crescere sempre di più la popolarità e il profilo del freestyle in tutto il globo.

]]>
Indetta dal Campidoglio la gara per la gestione delle attività in programma a Roma https://figc.it/it/federazione/news/indetta-dal-campidoglio-la-gara-per-la-gestione-delle-attività-in-programma-a-roma/ figc.it Tue, 20 Aug 2019 11:05:02 +0200 https://figc.it/it/federazione/news/indetta-dal-campidoglio-la-gara-per-la-gestione-delle-attività-in-programma-a-roma/ Il commissario straordinario di Roma Capitale per EURO 2020 Frongia: “Un’importante opportunità per gli operatori del settore... A pochi giorni dalle trasferte in Armenia e Finlandia, in cui la Nazionale di Roberto Mancini cercherà di mettere in cassaforte la qualificazione ad EURO 2020, prosegue spedita l’organizzazione del primo Campionato Europeo itinerante della storia, che prenderà il via da Roma il prossimo 12 giugno. Il Campidoglio ha reso noto che è stata indetta la gara per l'affidamento di un accordo quadro con un unico operatore economico per l'erogazione dei servizi per la realizzazione e la gestione ‘chiavi in mano’ di parte delle attività inerenti l'Host City Concept per l'evento in programma nella Capitale dall’11 giugno al 12 luglio.

Il contratto avrà la durata di un anno dalla sottoscrizione dell'accordo quadro e verrà stipulato con il criterio di aggiudicazione dell'offerta economicamente più vantaggiosa sulla base del miglior rapporto qualità/prezzo. L'impegno dei fondi complessivo ammonta a circa 4,9 milioni di euro. "Per espletare le attività connesse alla manifestazione, propedeutiche alla sua realizzazione - si legge nel comunicato - su impulso del commissario straordinario di Roma Capitale per EURO 2020 Daniele Frongia, si è valutato necessario reperire sul mercato un local operator che si occupi della redazione del piano di safety & security relativo all'area della Fan zone, compreso il Football village e il Media center, dell'allestimento, gestione e vigilanza delle aree e della successiva gestione degli eventi di avvicinamento, del rapporto con gli sponsor e della redazione del documento denominato Host city concept".

"Si procede con l'individuazione di un local operator per organizzare un incredibile mese di eventi che animeranno tutta la città”, ha dichiarato l'assessore a Sport, Politiche giovanili e Grandi eventi cittadini Daniele Frongia. “Per favorire la massima partecipazione e garantire i migliori requisiti – ha poi sottolineato il commissario straordinario di Roma Capitale per EURO 2020 - si è indetta una procedura aperta, adeguata a criteri di selezione più ampi ed articolati. E’ un'importantissima opportunità per gli operatori del settore che, come le città ospitanti, potranno beneficiare di una visibilità a livello internazionale, con importanti ricadute in termini mediatici e turistici per la città”.

]]>